La giunta comunale ha approvato
il progetto preliminare dell’opera

Viabilità, via libera al collegamento
via Popone-via della Valle

Un intervento da 1,6 milioni di euro che permetterà
di raccordare la tangenziale ovest a via Pozzuolo e piazzale Cella

“Questo è l’ennesimo tentativo, da tre anni a questa parte, di sbloccare l’accordo di programma con la Regione. Spero che finalmente questi fondi risalenti al piano di opere previsto nell’ambito della realizzazione della nuova sede dell’amministrazione regionale possano essere liberati”. Il sindaco di Udine Furio Honsell annuncia così l’approvazione, da parte della giunta comunale, del progetto preliminare per la realizzazione del collegamento tra via Popone e via della Valle.

Un intervento da 1,6 milioni di euro che permetterà di raccordare la tangenziale ovest a via Pozzuolo e piazzale Cella. L’opera fa parte dell’accordo di programma sottoscritto nel 2003 dal Comune di Udine e dalla Regione nell’ambito degli interventi legati alla nuova sede regionale di via Sabbadini. “È un passo importante per la realizzazione di un intervento necessario dal punto di vista logistico e della viabilità – spiega l’assessore alla Pianificazione urbanistica Mariagrazia Santoro –, ma è anche un altro tassello per definire l’accordo di programma con la Regione sulla base delle attuali esigenze della città e della fattibilità economica delle singole opere”. Dal punto di vista tecnico il progetto consiste nella realizzazione di una connessione stradale tra la tangenziale, via Popone (dove hanno sede la caserma dei Vigili del Fuoco e la Motorizzazione), via della Valle e via Pozzuolo.

“È un’opera indispensabile per evitare il sovraccarico di traffico in via Pozzuolo e nell’intero quartiere di Sant’Osvaldo, che oggi deve sopportare la circolazione in uscita dalla tangenziale – sottolinea l’assessore alla Mobilità Enrico Pizza –. Il progetto ha l’obiettivo di dare un collegamento nuovo alla zona sudovest della città che, partendo dalla tangenziale e con la messa in sicurezza tramite opportuni allargamenti delle strade esistenti e la realizzazione di alcune rotatorie, permetterà di raggiungere via Pozzuolo per procedere poi in via San Paolo”. Partendo proprio dallo svincolo esistente, infatti, una prima rotatoria sarà realizzata in corrispondenza dell’incrocio tra il cavalcavia sull’autostrada A23 e via Sigeardo. Proseguendo poi lungo via Sigeardo, all’altezza dell’intersezione con via Popone, è prevista la sistemazione dell’incrocio, dando la precedenza ai veicoli diretti verso via Popone.

Il progetto include anche la costruzione di un nuovo collegamento stradale  tra via Popone e via Attimis, che verrà opportunamente allargata, con un tratto di viabilità destinato a migliorare l’interconnessione tra le due strade e la visibilità dell’incrocio. Nella parte terminale di via Attimis, inoltre, è prevista la realizzazione di un nuovo tratto viario per permettere l’innesto sulla nuova rotatoria agevolando l’immissione su via della Valle e via Sant’Osvaldo. Completerà il progetto l’ultimazione degli impianti di illuminazione pubblica della zona.