L’intervento di pedonalizzazione
sarà eseguito entro il 2012

Via Mercatovecchio,
approvato il progetto preliminare

L’opera sarà realizzata in pietra piasentina e porterà all’eliminazione
dell’attuale dislivello tra i marciapiedi e la carreggiata centrale

Dopo piazza XX Settembre e piazza San Giacomo il centro storico di Udine si prepara alla realizzazione di un’altra importante opera di pedonalizzazione. La giunta comunale ha approvato il progetto preliminare per la nuova pavimentazione di via Mercatovecchio e piazzetta Marconi. “È un’opera molto richiesta sin dai tempi della campagna elettorale e in modo particolare dagli operatori commerciali – sottolinea il sindaco di Udine Furio Honsell –, senza contare che è un intervento strategico soprattutto se legato alla realizzazione del nuovo parcheggio interrato di piazza Primo Maggio. Siamo molto soddisfatti di aver avviato l’iter progettuale in stretta collaborazione con la Soprintendenza”. L’elemento più importante dell’intervento riguarderà l’eliminazione del dislivello tra i marciapiedi laterali e la carreggiata stradale. “Portando tutta la strada allo stesso livello – commenta l’assessore alla Gestione urbana Gianna Malisani – daremo continuità al percorso pedonale, migliorandone la fruibilità e facendo dell’area una grande “piazza” a misura di pedone”.

L’opera, che richiederà un investimento di 1,5 milioni di euro, sarà realizzata utilizzando lastre di pietra piasentina e creando una corsia centrale e due fasce laterali. “La scelta di optare per la pietra piasentina – spiega Malisani – deriva dal fatto che il selciato in porfido, introdotto a Udine verso la fine degli anni Cinquanta, è un materiale estraneo alla storia della città ed è stato utilizzato esclusivamente per ragioni di economicità. L’impiego della pietra piasentina nel centro storico risale invece agli inizi del Novecento, quando quasi ovunque andò a sostituire l’acciottolato. Tutto ciò – prosegue Malisani – si evince anche da uno studio specifico sulle pavimentazioni storiche del centro cittadino elaborato dall’amministrazione comunale e richiesto espressamente dalla Soprintendenza per i beni architettonici”. Lungo le due corsie esterne è prevista la posa di lastre con finiture superficiali rigate sia in diagonale sia in lunghezza per garantire maggiore sicurezza e aderenza ai pedoni in caso di pioggia. Verranno realizzate due caditoie a fessura, sempre in pietra piasentina,  che correranno per tutta la lunghezza di via Mercatovecchio e che costituiranno il punto di raccolta delle acque meteoriche.

“L’iter progettuale – sottolinea Malisani – si è sviluppato parallelamente a una fitta corrispondenza preventiva con la Soprintendenza per i Beni Architettonici e la Soprintendenza Archeologica. Un rapporto di collaborazione che proseguirà fino all’approvazione della fase esecutiva del progetto”. Il cantiere, che si aprirà nella prima parte del 2012 per concludersi entro l’anno, prevedrà la chiusura di tutta via Mercatovecchio e piazzetta Marconi. I sottoportici, che non saranno coinvolti dall’intervento, resteranno aperti al transito pedonale e alle attività commerciali.  Come già anticipato nei mesi scorsi una volta completata l’opera l’amministrazione comunale e la Saf garantiranno la presenza della linea 1 lungo la via al servizio dell’area del centro con la sostituzione dell’attuale autobus con una navetta più piccola di soli sei metri (la lunghezza dei normali autobus cittadini è di 12 metri). “Una formula che risponderà ai bisogni di tutti – spiega Honsell –. Fermate e frequenze verranno stabilite successivamente in collaborazione con Saf anche in base al numero di chilometri previsti dal Piano del trasporto pubblico regionale”.