In Sala Ajace

Venerdì 1 dicembre convegno
su ” Trasparenza e privacy”

Evento nell’ambito della Giornata
della Trasparenza

trasparenza-5

Si parlerà di ”Trasparenza e privacy”, venerdì 1 dicembre, a partire dalle ore 9.00 in Sala Ajace, nell’omonimo convegno di approfondimento sul tema.

L’evento, organizzato nell’ambito della Giornata della Trasparenza del Comune di Udine sarà l’occasione per riflettere sul complesso sistema di interrelazioni tra l’applicazione degli obblighi previsti dalla normativa e la disciplina di protezione dei dati personali, anche alla luce delle impattanti innovazioni legislative che stanno interessando entrambi gli ambiti.

Dopo i saluti, il convegno inizierà con due interventi che descriveranno la specifica realtà del Comune di Udine: l’assessore all’Innovazione Gabriele Giacomini illustrerà le iniziative di trasparenza, il presidente dell’Organismo indipendente di valutazione Luca Nervi illustrerà il Sistema della performance. La parola passerà poi a Paolo Coppola, presidente della Commissione parlamentare d’inchiesta sul livello di digitalizzazione e innovazione delle pubbliche amministrazioni, che illustrerà le opportunità, i rischi e gli errori ella digitalizzazione della Pubblica Amministrazione, alla luce dei risultati dell’inchiesta parlamentare. L’avvocato Ernesto Belisario, esperto di diritto delle tecnologie, parlerà del Foia (Accesso Civico generalizzato), anche alla luce delle prime sentenze, mentre Cosimo Comella, dirigente del Dipartimento Tecnologie digitali e sicurezza informatica del Garante per la protezione dei dati personali, tratterà il tema della protezione dei dati personali nella disciplina sulla trasparenza. A chiudere gli interventi sarà il Consigliere della Corte dei Conti Andrea Baldanza, che illustrerà i profili di responsabilità connessi agli obblighi di trasparenza. La partecipazione al convegno è libera e gratuita.

La normativa sulla trasparenza ha recentemente introdotto modifiche notevoli per i cittadini, come il diritto di accesso a tutte le riformazioni in possesso delle amministrazioni. Ma anche la normativa sulla privacy sta attraversando un momento di profonda revisione, con il nuovo Regolamento Europeo sulla Privacy, che da maggio 2018 sostituirà il Codice sulla Privacy finora in vigore.

Il Comune di Udine da anni è poi impegnato ad ampliare sempre di più la trasparenza e la partecipazione dei cittadini, con l’offerta di strumenti che vanno oltre gli obblighi giuridici. Sin dal dal 2009, ad esempio, l’amministrazione conduce analisi sulla soddisfazione dei cittadini per i servizi comunali e pubblica i risultati delle indagini sul sito istituzionale. Dal 2010 i cittadini possono poi segnalare disservizi o richieste di intervento mediante lo strumento e-part, il sistema di segnalazioni online che permette di individuare su mappa il luogo esatto dell’intervento richiesto, inviare il messaggio l’ufficio competente, anche allegando foto. Infine, nel 2012 Udine è stata la prima città (assieme a un altro comune marchigiano) ad aderire al progetto OpenMunicipio, il sistema che permette ai cittadini di visualizzare le informazioni su sindaco, giunta e consiglio, leggendo atti, delibere, mozioni ed emendamenti. Il sistema permette ai cittadini anche di essere informati costantemente su uno specifico politico o su una tematica di particolare interesse: un’azione pionieristica all’epoca, visto che la legge sulla trasparenza non era ancora in vigore.

#eventi