Venerdì 8 luglio aperture straordinarie fino alle 24

Una notte bianca
nei musei

Ricco programma di visite guidate alle mostre su Tiepolo e Ciussi con la possibilità
di ammirare luoghi solitamente non accessibili al pubblico come le carceri
del castello e gli affreschi del ’300 a Casa Cavazzini

È ormai tutto pronto per la Notte bianca che il Comune di Udine si appresta a vivere venerdì 8 luglio. Un appuntamento che si abbina tradizionalmente al periodo dei grandi saldi estivi nei negozi della città e che, come nelle passate edizioni, riempirà il capoluogo friulano con un ricco programma di musica nelle piazze, cultura e iniziative per tutte le età fino a notte fonda.I Musei resteranno aperti fino a mezzanotte con apposite visite guidate curate dalla cooperativa Sistema Museo anche nei luoghi solitamente non accessibili al grande pubblico come le carceri del castello o gli affreschi trecenteschi al secondo piano di Casa Cavazzini. Di tutto il rispetto, infatti, il programma proposto dai Civici Musei di Udine, che parteciperanno all’evento con un ricco carnet di incontri e visite guidate.

Presso la Galleria d’Arte Antica in Castello, dove fino al 4 dicembre è allestita la mostra “Il giovane Tiepolo. La scoperta della luce”, sarà possibile godere di visite guidate (con partenza dei gruppi ogni 30 minuti a partire dalle 20.30) all’esposizione con un eccezionale accompagnamento anche alle antiche carceri del Castello.

Appuntamento anche alla mostra “Carlo Ciussi. 1964-2011” allestita a Casa Cavazzini, dove oltre alle opere del grande artista friulano, si potranno ammirare (con partenza alle 21, alle 22 e alle 23 e con un aperitivo offerto dalle cantine Fantinel) anche gli affreschi trecenteschi che adornano le pareti del primo piano del neo ristrutturato palazzo del centro storico.

Alla Galleria Tina Modotti, nell’ex mercato del pesce, invece, sarà visitabile a ingresso libero, la mostra “Una passeggiata nella vecchia Udine”, mostra fotografica di immagini conservate nella fototeca dei musei udinesi. La mostra sarà aperta dalle 19 alle 24 di venerdì, ma anche sabato e domenica dalle 16.30 alle 19.30.

Proprio in occasione della Notte Bianca, inoltre, arrivano a Udine i dinosauri della Patagonia: la suggestiva cornice dell’ex chiesa di San Francesco sarà infatti per tutta l’estate (dall’8 luglio al 25 settembre) l’accogliente dimora degli antichi giganti che per 180 milioni di anni popolarono la terra. I visitatori avranno l’opportunità di ammirare una ventina di affascinanti esemplari provenienti da oltreoceano e di avventurarsi tra ricostruzioni di ambienti primitivi, postazioni interattive e spazi ludici pensati appositamente per i bambini. La mostra “Dinosauri della Patagonia: i giganti dell’Argentina”, ideata dal “Grupo Cultural Argentina” e allestita con la collaborazione del Museo friulano di storia naturale del Comune di Udine, aprirà i battenti venerdì 8 luglio. L’inaugurazione ufficiale, alla presenza del sindaco Furio Honsell, dell’assessore alla Cultura, Luigi Reitani, del direttore dei Civici Musei, Marco Biscione e del direttore del Museo friulano di Storia naturale, Giuseppe Muscio, è prevista alle 17.30, mentre l’apertura straordinaria al pubblico sarà dalle 19 fino a mezzanotte, in occasione della Notte Bianca.

Nella Notte Bianca resteranno aperte anche la Galleria d’Arte Moderna (via Ampezzo) con la mostra temporanea di “Pizzi Cannella, Bon à tirer – Incisioni dalla Stamperia Albicocco 2002-2011” e il Museo Etnografico del Friuli (via Grazzano) che ospita “Gerolamo Venerio e l’età della Restaurazione” e “Di idee e di memoria patria fra musica, teatro, personaggi, immagini”.

I possessori della Card museale potranno partecipare a tutte le attività proposte usufruendo dell’ingresso gratuito ai Musei. Per le visite guidate è necessaria la prenotazione al numero 800 961993 o ai Civici Musei del castello allo 0432 271591. Ai visitatori di tutte le sedi museali verranno offerte gratuitamente delle pubblicazioni dei Civici Musei.