Il prossimo incontro il 10 aprile nella parrocchia di San Pio X

Un “baule della memoria” per unire
le culture del mondo ai quartieri della città

La biblioteca Joppi, in collaborazione con i mediatori culturali delle Acli,
propone un ciclo di incontri in strada per favorire l’integrazione socio-culturale
attraverso la diffusione dei servizi bibliotecari

Un “forziere dei ricordi” da cui pescare parole, immagini e suoni capaci di unire mondi lontani e aprire un dialogo tra le culture. Si presenta così il “Il baule della memoria”, il ciclo di incontri in strada della biblioteca civica “V. Joppi”, che sabato 10 aprile alle ore 17 toccherà la parrocchia di San Pio X, in via Mistruzzi.L’iniziativa si inquadra nell’ambito del progetto “Pronto biblioteca/Biblioteca in strada”, ideato dalle ACLI – Mediatori culturali e linguistici di Udine e finanziato dalla Provincia di Udine per favorire da parte delle persone immigrate la conoscenza e l’uso dei molteplici servizi offerti gratuitamente dalle biblioteche del territorio, nell’ottica di un’integrazione socio-culturale facilitata.

In questo contesto la biblioteca “V. Joppi”, partner del progetto, propone un programma di incontri in strada, denominati “Il baule della memoria”, in alcuni luoghi della città. Protagonista degli appuntamenti in questione sarà un mediatore linguistico e animatore di strada, che utilizzando un “baule dei ricordi”, una chitarra e percussioni, coinvolgerà attivamente il “pubblico”, anche attraverso l’uso di varie lingue, invitandolo a visitare la biblioteca come luogo della memoria (e del sapere) personale e collettiva, locale e internazionale. Il ciclo di incontri in strada proseguirà poi venerdì 16 aprile alle ore 17 (in caso di pioggia il 17 aprile) nel giardino di viale Vat.

Sabato 23 aprile, dalle ore 19 alle 21, è in programma invece un’apertura straordinaria della sezione Moderna della biblioteca civica “V. Joppi”. L’iniziativa, che vuole offrire alle persone straniere la possibilità di scoprire le specificità dei servizi bibliotecari offerti, si svolgerà in occasione della Giornata internazionale del Libro e della manifestazione “Ri-leggere la via”, promossa dalla Libreria CLUF/La pecora nera, che interesserà negozi, attività e luoghi più o meno conosciuti di quella strada e zone adiacenti.

Nella corso della serata sono in programma anche la presentazione dello “scaffale delle lingue” recentemente allestito all’interno della sezione Moderna e gli incontri con la poetessa Natalia Bondarenko e la scrittrice Duska Kovacevic (premio eks&tra 2007). Non mancheranno “assaggi di carta e sapori d’altrove” per immergersi in particolare in inedite suggestioni d’Africa. L’evento del 23 aprile è a ingresso libero per un massimo di 60 posti disponibili. Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare la sezione Moderna della biblioteca civica “V. Joppi” (tel. 0432/271589).