La prima seduta si è svolta
lunedì 2 dicembre in Comune

Ufficiale l’insediamento del nuovo
Consiglio comunale dei ragazzi

I 22 consiglieri, 15 maschi e 7 femmine, rappresentano
tutti i cinque Istituti comprensivi e l’educandato Uccellis

“Non pensate a cosa la città può fare per voi, ma a cosa voi potete fare per la vostra città”. Citando una delle frasi più celebri del presidente John Kennedy, il sindaco di Udine, Furio Honsell, ha voluto augurare buon lavoro ai 22 nuovi componenti del Consiglio comunale dei ragazzi, che lunedì 2 dicembre si è insediato ufficialmente con la prima seduta nella sala del Consiglio di palazzo D’Aronco. Concluse da poco le elezioni, che hanno visto partecipare al voto oltre 2.300 alunni delle scuole secondarie di primo grado e delle classi quarte e quinte delle scuole primarie cittadine (il 76% degli aventi diritto) con 80 candidati, il nuovo consesso ha iniziato quindi il suo mandato.

I 22 consiglieri, 15 maschi e 7 femmine, rappresentano tutti i cinque Istituti comprensivi e l’educandato Uccellis: Nicolò Piovesan e Sofia Camilla Virdigni della scuola primaria Rodari, Emanuel Foschiatti e Lorenzo Moscatelli della scuola media Tiepolo (istituto comprensivo 1); Pietro Pigani della Girardini, Meghi Ibrahimi della Bellavitis, Giovanni Cabroni e Mohamed Lakred della Valussi (istituto 2); Paolino Manganiello della De Amicis, Francesco Milocco, Rita Piller Hoffer e Corinne Gori della 4 Novembre (istituto 3); Noemi Avagliano della Zardini, Beatrice Signor della Negri, Moreno Cavedon e Riccardo Asti della Fermi (istituto 4); Sara Stolfo e Alberto Nonino della di Toppo Wassermann, Luca Cussigh e Samuele Bühler della Ellero (istituto 5); Lorenzo Ciesch e Alush Ceka dell’educandato Uccellis.

“Quella del consigliere comunale è un’attività sterminata e affascinante, cercate di svolgerla con curiosità, senso del dovere e della collettività – l’incoraggiamento del sindaco Honsell –  Quest’esperienza vi permetterà di toccare con mano i valori su cui si regge la nostra democrazia e pertanto ringrazio i genitori e gli insegnanti delle scuole cittadine per la sensibilità dimostrata collaborando attivamente a questa importante iniziativa di educazione alla cittadinanza”.

Questa prima seduta ha permesso ai neoeletti consiglieri di conoscersi e di avviare un primo confronto su diverse tematiche, dall’ambiente e gli animali alla solidarietà, dalla parità nello sport, il diritto al gioco e al movimento, alla scuola e alla tecnologia. Temi che dovranno essere approfonditi nel corso delle prossime sedute del Consiglio  per diventare argomento dei forum, le assemblee allargate alla partecipazione delle scuole cittadine create per ascoltare e raccogliere i punti di vista e le proposte dei cittadini più giovani. Le idee e i suggerimenti presentati saranno poi  discussi con gli amministratori e i tecnici comunali.

Il Consiglio comunale dei ragazzi è progettato e coordinato dall’ufficio Progetti Educativi 3-14 anni del Comune in collaborazione con la cooperativa Aracon di Udine. Per rimanere aggiornati sull’attività del CCR: ccr.comune.udine.itwww.comune.udine.it/ccr