Presentato il cartellone che accompagnerà udinesi e turisti dal 30 maggio al 30 agosto

UdinEstate 2012,
320 eventi per “leggere la città”

Oltre a tanti nomi di richiamo nel panorama musicale e culturale internazionale,
novità di quest’anno itinerari, visite e festival per “leggere” la città,
i suoi segni, le sue atmosfere, le sue dinamiche

Riscoprire gli angoli nascosti o poco conosciuti della città, addentrarsi tra le architetture e i monumenti che magari sfuggono ai più, vivere in modo originale, attraverso tanti eventi, il patrimonio storico e culturale di Udine all’insegna della socialità e della condivisione. In poche parole “leggere la città”, i suoi segni, le sue atmosfere, le sue dinamiche.Corre sul filo della scoperta, del leggere e del “farsi leggere” l’edizione 2012 di UdinEstate, il cartellone organizzato dal Comune di Udine e diventato ormai inseparabile compagno di viaggio per migliaia di udinesi e turisti durante i mesi estivi.

“La città – commenta il sindaco Furio Honsell – non è forse una lingua di cui gli abitanti usano quotidianamente i segni? Un testo stratificato e complesso, da scoprire ogni giorno da nuove e diverse inquadrature? Questo sarà UdinEstate 2012 – conclude –, un grande laboratorio di lettura collettivo, della storia urbana e delle sue atmosfere, delle sue dinamiche e del suo presente”.

Il ricco cartellone pensato per quest’anno è frutto del lavoro dei diversi uffici comunali coinvolti nell’iniziativa, nonché dell’impegno delle tante associazioni ed enti che hanno messo insieme esperienze e forze per dar vita a un programma complessivo di oltre 320 eventi distribuiti in 82 giorni, su un totale di 93 giorni di durata totale della manifestazione.

“Pur scontando la minore disponibilità di risorse – commenta l’assessore alla Cultura, Luigi Reitani –, grazie alla collaborazione tra i dipartimenti del Comune e alle proposte dei soggetti culturali del territorio siamo riusciti a mettere in piedi un programma di ottima fattura, che offre l’occasione di divertirsi in modo intelligente, spesso alla scoperta di aspetti poco conosciuti della nostra città.”

Diverse le sedi scelte per ospitare, dal 30 maggio al 30 agosto, spettacoli, incontri, dialoghi, presentazioni di libri, itinerari e visite guidate, mostre, cinema, eventi sportivi e molto altro ancora. Cuore pulsante sarà la suggestiva corte di palazzo Morpurgo in via Savorgnana, ma i vari eventi troveranno spazio anche sul piazzale del castello, in piazza Venerio, in piazza Matteotti, nelle circoscrizioni, nei parchi, nelle arene della città e, più in generale, in tutto il centro storico di Udine e in molti dei suoi palazzi e scorci più suggestivi. Tanti, oltre trenta, i soggetti culturali del territorio coinvolti, senza contare la biblioteca civica “Joppi”, i musei, la Ludoteca, gli uffici comunali della cultura, sport, politiche giovanili e le circoscrizioni.

“Quest’anno – spiega l’assessore al Decentramento, Enrico D’Este –, abbiamo voluto presentare il programma delle circoscrizioni insieme con quello della cultura, in modo tale da fornire un’offerta completa degli appuntamenti del centro e dei quartieri. Anche nel 2012 verranno mantenuti – continua – gli eventi più apprezzati e seguiti dal pubblico, come il cinema all’aperto e il festival dei burattini. Inoltre – conclude – abbiamo pensato a una novità assoluta come il programma di Cittadini in movimento per dare l’opportunità di svolgere attività fisica all’aperto con proposte originali”.

L’inaugurazione

Il taglio del nastro è previsto per mercoledì 30 maggio alle 18 a palazzo Morpurgo (in caso di pioggia al Teatro Palamostre) con la presenza di due dei massimi intellettuali italiani, Ermanno Olmi e Claudio Magris, invitati a UdinEstate a presentare, alla presenza dello stesso autore, il libro di Cesare Romiti “La storia del capitalismo italiano”, edito quest’anno da Longanesi. A moderare l’incontro, curato da “Nonino Distillatori”, sarà il giornalista Giulio Giustiniani.

Le novità

Ma la qualità, la varietà e la continuità dell’offerta di UdinEstate continuerà lungo l’arco di tutti e i tre mesi di programmazione, seguendo sempre il filo conduttore di quest’anno che, come detto, è stato pensato guardando alla città che “legge”, ascolta, guarda, balla, partecipa, si diverte. E, allo stesso tempo, con un occhio attento alla città che è “letta”, che è scoperta, raccontata, mostrata.

In quest’ottica si inserisce una delle novità dell’edizione 2012, ovvero la collaborazione con il Fai e con l’associazione Itineraria, che daranno modo di aprire al pubblico alcuni tra i palazzi udinesi più belli, di proporre alcuni itinerari guidati alla scoperta della città.

Altro grande appuntamento, sarà il festival internazionale degli artisti di strada, proposto per la prima volta in assoluto a Udine il 26 e il 27 luglio. Lungo le vie del centro, dalle 18 alle 23, i buskers (così sono chiamati gli artisti di strada) animeranno il cuore di Udine con tantissimi spettacoli, danze e animazioni per grandi e piccini.

Le rassegne

Per quanto riguarda il programma completo della rassegna estiva, è impossibile descrivere qui tutti gli appuntamenti. L’offerta culturale di UdinEstate, infatti, è talmente ampia e articolata da soddisfare ogni palato. Nove sono le rassegne organiche, in gran parte consolidate, inserite nel cartellone, da Dulinvie al festival degli artisti di strada, dal festival della chitarra a quello della cultura russa in Friuli, da Homepage a K3 – Festival del cortometraggio, dal Rally delle Alpi orientali al torneo di calcio a 7 e Udin&Jazz.

Gli appuntamenti ricorrenti

Sono dieci gli appuntamenti ricorrenti lungo tutto l’arco dell’estate, con proposte nuove e di sicuro richiamo come gli aperitivi in piazza San Giacomo (organizzati in collaborazione con Confcommercio, Confeservcenti, Confartigianato e Cna), “Armonie in corte” (ciclo settimanale di concerti di musica classica a palazzo Morpurgo), “Cittadini in movimento” (serie di incontri nelle aree verdi delle circoscrizioni cittadine all’insegna del movimento all’aria aperta), i “Dialoghi in biblioteca” (con proposte editoriali sempre nuove), “Di tango in tango” (serate di tango organizzate da Piubello Invest sotto la Loggia del Lionello), senza contare gli itinerari alla scoperta della città, le tradizionali e irrinunciabili “Letture in corte”, le visite guidate del Fai per “palazzi aperti”, le attese serate con il cinema di CineInCittà nelle circoscrizioni e il ricco programma di intrattenimento, favole, racconti e giochi per i bambini.

Gli incontri

Nutrito anche il programma di incontri con i protagonisti della cultura italiana e internazionale. Basti citare, tra i tanti, gli appuntamenti con il poeta friulano Pier Luigi Cappello, la danzatrice e coreografa statunitense Carolyn Carlson, il giallista tedesco, ma triestino di adozione Veit Heinichen, lo scrittore e giornalista Claudio Magris (nella serata inaugurale insieme con Ermanno Olmi, Paolo Portoghesi e Cesare Romiti), il fotografo ceco Jan Saudek insieme con la moglie Sarah, per non parlare dell’argentino Rafael Spregelburd, uno tra i giovani drammaturghi più interessanti nel panorama internazionale.

I grandi eventi

Ma UdinEstate sarà anche all’insegna dei grandi spettacoli. Il piazzale del castello ospiterà infatti Chris Cornell (Udin&jazz, 25 giugno), Nina Zilli (Udin&jazz, 30 giugno), Giovanni Allevi (Azalea, 2 luglio), Marracash (Udin&jazz, 10 luglio), Marco Travaglio (Azalea, 14 luglio), Ambrogio Sparagna e l’Orchestra popolare italiana (Folkest, 15 luglio con la partecipazione straordinaria di Francesco De Gregori). Corte Morpurgo sarà invece la cornice per il concerto di Pharoah Sanders 4et (Udin&jazz, 29 giugno) e per l’inaugurazione della mostra “La pittura di un narratore” di Dario Fo alla presenza del grande premio Nobel (16 giugno). Senza contare l’appuntamento con l’opera in piazza Duomo con la messinscena de “Il Trovatore” di Giuseppe Verdi (Il carro di Tespi associazione Filarmonia, 3 e 5 luglio.

Gli altri appuntamenti, le mostre e gli eventi speciali

Oltre sessanta, infine, gli appuntamenti proposti in tutta la città, tra spettacoli teatrali, letture sceniche, concerti, dialoghi, conferenze e incontri, per non parlare delle tante serate di cinema all’aperto proposte dalle circoscrizioni, delle 14 mostre allestite nei principali musei cittadini e nei quartieri, dei due eventi speciali della Notte Bianca (11 luglio) e della Festa dell’Udinese con la presentazione della squadra (9 agosto) e dei tanti altri eventi sportivi distribuiti lungo tutta l’estate.

I partners

Come già ricordato, il programma di UdinEstate 2012, per cui sono stati stanziati circa 200 mila euro (compreso il sostegno alle rassegne e ai cicli, calcolando le risorse di più assessorati e includendo i costi per le strutture, senza la Notte Bianca e le attività espositive con i loro programmi collaterali), è stato reso possibile grazie alle tante associazioni ed enti del territorio, con il sostegno della Fondazione Crup, il contributo per singoli eventi da parte di Amga, Unipol – Assitalia e Nonino Distillatori, alla collaborazione di Fantoni e Moroso e con la media partnership del Messaggero Veneto.

Per informazioni sul programma completo è possibile consultare il sito internet del Comune di Udine (www.comune.udine.it) o contattare il PuntoInforma telefonando allo 0432 414717.

Scarica il programma UdinEstate 2012