Giovedì 10 ottobre alle 18 in sala Ajace a Udine

Udine “genius loci”, a passeggio
con Elena Commessatti

Alla presentazione saranno presenti il sindaco Honsell, l'assessore regionale Santoro,
l'assessore Pirone, il prefetto di Gorizia Marrosu e il direttore del Messaggero Veneto Monestier.

‘Genius loci’ la rubrica di successo ideata a condotta dalla scrittrice e giornalista Elena Commessatti sulle pagine domenicali del Messaggero Veneto, diventa libro per la Forum, la nota casa editrice universitaria udinese, con il patrocinio del Comune di Udine, del FAI e di Italia Nostra e con il sostegno della Fondazione Crup e del Comune. “Non è una guida turistica né un saggio sulla città”, scrive il sindaco di Udine Furio Honsellnella sua brillante prefazione a Udine “Genius Loci” di Elena Commessatti, scrittrice e giornalista, ma soprattutto ‘udinese di ritorno’, dopo una carriera editoriale tra Torino e Milano. “A leggerlo con attenzione il lavoro della Commessatti”, continua il primo cittadino, ospite a sua volta dell’autrice dentro il volume, in una divertente intervista, tra oggetti, monumenti e memorie, a Palazzo D’Aronco, “sembra un romantico ma ironico e lucido reportage di chi torna dopo tanti anni nel posto in cui è nato…  volenteroso di recuperare la vista – e l’amore perduto – per la propria città. Con il giusto disincanto e quello sguardo laterale che denuncia anche le note stonate.” Il volume, edito dalla Forum Editrice, ha origine dalle pagine del «Messaggero Veneto», nell’omonima rubrica domenicale (2010/2012) inventata e condotta da Elena Commessatti. Più di settanta sono i percorsi culturali ideati dall’autrice che in un microviaggio, accompagnata da un esperto – l’accademico, l’ex operaio Safau, il primo cittadino, l’architetto, il custode del Castello, l’uomo comune con la propria valigia di passione e sapere – racconta per la prima volta gli aspetti più sconosciuti di Udine in maniera brillante, ironica e realista, con delle punte di visionarietà e, a volte, con delle sferzate – garbate e puntuali – al potere.

“La Fondazione Crup ha voluto sostenere la realizzazione di un libro che, raccontando di un patrimonio nascosto della nostra città, diventa esso stesso parte di quel patrimonio, di cui fruisce la nostra Comunità ma anche il turismo cittadino” commenta il presidente Lionello D’Agostini “Rivolgiamo per questo un vivo apprezzamento e un ringraziamento sentito all’autrice”.

Udine Genius loci è una dichiarazione d’amore per Udine, città dell’infanzia e del ritorno, e un inno a un criterio perduto di bellezza architettonica e culturale, incisa metaforicamente nelle pietre, nei ferri battuti, nelle ciminiere, nei giardini, nelle panchine. Racconta la città più nascosta a Km Zero e senza retorica, inaugurando “un filone al femminile di reportage culturale finora mai sperimentato”, come sottolinea Paolo Medeossi, caporedattore del Messaggero Veneto e responsabile della pagina del quotidiano in cui compariva settimanalmente la rubrica. Udine Genius loci verrà presentato in Sala Ajace giovedì 10 ottobre alle ore 18.00. Dopo i saluti del Sindaco Honsell e del Presidente della Fondazione Crup Lionello D’Agostini, Paolo Medeossi converserà con l’autrice. Antonio De Lucia leggerà alcuni brani del volume. Interverranno inoltre le storiche dell’arte Diana Barillari, Gabriella Bucco, Liliana Cargnelutti, più volte ospiti del Genius. Seguirà un Vin d’Honneur delle note azienda vinicole “Livio Felluga” e “Vicentini Orgnani”.