Online un questionario
sulle pagine facebook del Comune

Udine aderisce alla ricerca
“Amministrazioni pubbliche e cittadini 2.0”

Udine, insieme ad altri nove Comuni italiani, partecipa a una ricerca sullo studio
dei flussi di comunicazione pubblica mediati dai social media tra Comuni e cittadini

Chi sono gli utilizzatori delle pagine facebook del Comune di Udine? Perché un cittadino diventa fan o amico di un’amministrazione? Quali bisogni informativi soddisfa? E, ancora, qual’è il suo rapporto con la pagina e i flussi di comunicazione pubblica digitale?Sono alcune domande di sfondo su cui si basa “Amministrazioni pubbliche e cittadini 2.0”, la ricerca finalizzata allo studio dei flussi di comunicazione pubblica mediati dai media sociali tra comuni e cittadini. L’iniziativa, condotta da due dottori di ricerca dell’università di Siena e della Sapienza di Roma, Alessandro Lovari e Lorenza Parisi, è stata sposata da dieci amministrazioni comunali d’Italia tra cui Udine.

In una prima fase gli studiosi hanno analizzato le strategie comunicative di alcuni comuni italiani, con un monitoraggio di sei mesi su facebook, dei contenuti pubblicati in bacheca e delle interazioni dei cittadini.

Ora, invece, il lavoro intende analizzare i bisogni comunicativi dei cittadini che consultano e interagiscono con le pagine ufficiali degli enti locali su Facebook. E così, le amministrazioni comunali di Udine, Padova, Cesena, Perugia, Frosinone, Rimini, Monza, Reggio Emilia, Bagheria, Bagheria, oltre alla comunità Empolese-Valdelsa, hanno avviato un questionario online che consentirà ai ricercatori di raccogliere gli usi, le voci e le percezioni dei cittadini e degli utilizzatori delle presenze istituzionali su uno dei principali social network attualmente utilizzati. La scelta ha tenuto conto di alcune variabili geografiche e delle dimensioni delle città, oltre che della presenza ufficiale dei comuni sul facebook.

Tutti coloro che vorranno compilare il questionario potranno collegarsi al seguente url: http://www.createsurvey.com/s/O6HPFK/.

Il questionario, articolato in 35 domande di facile compilazione, è il medesimo per ogni amministrazione, personalizzato graficamente e in alcune domande per rendere il tutto più armonico, semplice ed efficace.

I dati saranno utilizzati in forma anonima e aggregata, e ai sensi della normativa sulla privacy. I risultati confluiranno in pubblicazioni scientifiche e saranno restituiti ai Comuni partecipanti con la redazione di specifici report che consentiranno agli enti di avere un’istantanea della percezione dei cittadini sulla propria pagina Facebook e i suoi principali utilizzi.