La decisione presa dalla giunta comunale

Udine aderisce al Consorzio Etico
su droga e alcol promosso dall’Anci

Scopo è comunicare ai giovani la necessità di non utilizzare alcun tipo di droghe
né di abusare di alcol mantenendo comportamenti e stili di vita sani

La giunta comunale, su proposta dell’assessore alle Politiche Giovanili, Kristian Franzil, ha approvato l’adesione del Comune di Udine al Consorzio Etico per la prevenzione dell’uso di droga e dell’abuso alcolico promosso dall’ANCI e Dipartimento Politiche Antidroga.L’Anci del Friuli Venezia Giulia, il 31 gennaio scorso aveva scritto al Comune una proposta di adesione al Consorzio Etico per la prevenzione dell’uso di droghe e l’abuso alcolico al fine di “comunicare ai giovani, attraverso un messaggio chiaro ed esplicito da parte di autorità e opinion leader, la necessità di non utilizzare alcun tipo di droghe né di abusare di alcol e, quindi, di mantenere comportamenti e stili di vita sani, responsabili e liberi da tutte le droghe”. Invito dell’Anci che il Comune di Udine ha accolto aderendo al Consorzio mediante comunicazione ufficiale al Dipartimento di politiche antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri, nonché di aderire annualmente alla giornata mondiale sulla lotta alla droga indetta dalle Nazioni Unite e celebrata il 26 giugno, agevolando la proiezione di slogan, la diffusione di comunicati stampa o di altre iniziative, a bassa onerosità, promosse dal Dipartimento stesso.