Primo appuntamento lunedì 3 maggio alle 10.30

Torna “Radiosveglia”, la trasmissione
realizzata da bambini e ragazzi

Riprende il ciclo di appuntamenti radiofonici
che ha come protagonisti gli alunni delle scuole cittadine

Dal 3 maggio e per quattro lunedì consecutivi sulle frequenze di Radio Spazio 103 va in onda “Radiosveglia”, il ciclo di trasmissioni radiofoniche interamente realizzate dagli alunni delle scuole

cittadine. L’iniziativa, inserita nell’ambito delle attività del Consiglio comunale dei ragazzi, è stata realizzata in collaborazione con Teatro&Scuola dell’Ente Teatrale Regionale e con Radio Spazio 103. Le trasmissioni, in programma alle ore 10.30 e in replica alle 16.30, affronteranno varie tematiche discusse nell’ambito di un articolato percorso svolto a scuola con la collaborazione delle insegnanti.

Si parte lunedì 3 maggio con “Giochiamoci la città”, una puntata dedicata al gioco in strada e curata dai ragazzi del doposcuola Alcatraz della scuola secondaria di primo grado “Via Divisione Julia” (sede di via del Pioppo). Tema centrale dell’appuntamento successivo, in programma il 10 maggio, sarà l’educazione alla legalità. Gli alunni della scuola primaria “San Domenico” presenteranno la trasmissione “Diamoci una regolata”. Il 17 maggio toccherà alla 1ªE della scuola media “Piazza Garibaldi” andare “on air” per presentare “Razza umana o disumana?”, puntata dedicata all’abbandono degli animali. Il 24 maggio, infine, i bambini della scuola primaria “A. Negri” saranno protagonisti con “Cultura gemellata in viaggio”, trasmissione che racconta l’esperienza vissuta durante un gemellaggio con le scuole primarie di Moena e Canazei della Val di Fassa.

Le trasmissioni, realizzate con il supporto della regista Leila Cavalli, ha visto come protagonisti i ragazzi nelle varie fasi di scelta e di approfondimento degli argomenti attinenti la città, dalla scrittura e sceneggiatura fino alla registrazione in presa diretta delle quattro puntate. I ragazzi hanno potuto anche confrontarsi con qualificati esperti per poi reinterpretare i contenuti dal loro punto di vista, riuscendo a sintetizzare gli argomenti in puntate interessanti, divertenti, accattivanti. Il progetto Radiosveglia è giunto al suo terzo anno e si concluderà con la presentazione della parte video, anch’esso realizzato dai ragazzi.

Con questo progetto l’amministrazione comunale ha voluto offrire alle scuole e ai giovani protagonisti uno spazio di espressione su temi da loro individuati e un’occasione per conoscere il “dietro le quinte” delle trasmissioni, educando così i ragazzi all’ascolto e alla visione critica di quanto viene loro quotidianamente proposto dai mezzi di comunicazione.