L’incontro avvenuto il 7 ottobre a palazzo D’Aronco

Task force Comune e categorie
per il Natale udinese

Seduti al tavolo comunale per mettere insieme idee e proposte per Natale e Capodanno 2010
i rappresentanti di Confartigianato, Confindustria, Cna e Confcommercio

“Come ho avuto modo di dire in più occasioni, in un periodo di crisi economica come quella che stiamo vivendo, le risorse finanziarie del Comune da dedicare alle iniziative turistiche sono molto ridotte rispetto al passato. Questo vuol dire che diventa indispensabile fare squadra, creando sinergie con tutte le forze produttive e dando vita, a partire dalla prossime festività natalizie, a una task force con tutti i soggetti pubblici e privati”.

Così l’assessore alle Attività Economiche e Turistiche, Vincenzo Martines, al termine dell’incontro svoltosi  il 7 ottobre a palazzo D’Aronco insieme con tutti i rappresentanti di categoria della città, da Confcommercio a Confartigianato, da Cna a Confindustria.

Una riunione che pare aver sortito già i primi effetti, visto che tutti i principali attori di questa “task force”, si sono impegnati, ognuno in base alle proprie possibilità e risorse economiche, a collaborare per la realizzazione di un calendario di iniziative per Natale e Capodanno.

“Ci siamo ripromessi – prosegue Martines – di ritrovarci tutti assieme dopo aver messo a punto una rosa d’idee e proposte e, da lì, partire con la realizzazione del programma”.

Dall’incontro di oggi è anche emersa la volontà di pensare a un vero e proprio “prodotto Udine Natale”, come ha proposto Confindustria, “in modo tale – ha dichiarato il responsabile del turismo industriale per Confindustria, Marino Firmani – che tutti gli sponsor privati trovino i giusti spazi e modi per ottenere il ritorno d’immagine per l’impegno intrapreso nella realizzazione del cartellone natalizio”.

Interesse per il metodo di coinvolgimento di tutte le realtà cittadine è stato espresso anche dal presidente di Confcommericio Udine, Giuseppe Pavan. “Questo tavolo di confronto – ha dichiarato – rappresenta un’occasione molto importante, non solo per le feste natalizie, ma per un percorso che abbiamo intenzione di intraprendere per il futuro, coinvolgendo tutte le associazioni della città. Questo – chiarisce – non era mai successo fino ad ora. Dopo di che, per quanto riguarda il Natale, conti alla mano e con un programma di iniziative valide, ci ritroveremo tra circa una settimana con delle proposte concrete su cui iniziare a lavorare”.