Consegnati i lavori alla ditta che si è aggiudicata l’appalto

Stadio del rugby,
in arrivo la nuova illuminazione

Intervento da 200 mila euro che permetterà di dotare il Gerli
di un impianto di illuminazione omologato per le gare in notturna

Entro le prime settimane del 2013 l’impianto sportivo “O. Gerli”, il campo su cui gioca il Rugby Udine, potrà ospitare anche partite ufficiali in notturna. Sono stati consegnati ieri 4 settembre alla ditta che si è aggiudicata l’appalto, la F.C. Impianti Tecnologici srl di San Giorgio di Nogaro, i lavori che porteranno alla realizzazione del nuovo impianto di illuminazione del complesso sportivo di via del Maglio. L’intervento, per il quale sono stati stanziati 200 mila euro, prevede l’installazione di quattro torri faro di 25 metri d’altezza. Un impianto che garantirà l’omologazione da parte della Federazione italiana rugby delle gare giocate in notturna. “È un’opera che ci consente di migliorare la fruibilità del complesso sportivo – sottolinea l’assessore alla Gestione urbana Gianna Malisani, che ha partecipato alla consegna dei lavori insieme con il sindaco Furio Honsell – rendendone più flessibile l’utilizzo”.

I lavori saranno realizzati senza interferire con la normale attività del campionato di rugby. Proprio lo stadio “O. Gerli” ha fatto da apripista, nel 2009, a un nuovo modello di gestione degli impianti sportivi. L’impianto di via del Maglio è stato infatti affidato con convenzione al Rugby Udine, che si è impegnato a corrispondere al Comune un canone annuo di 3.500 euro accollandosi tutte le spese di manutenzione ordinaria e gli oneri relativi alla sicurezza, pulizia, custodia e utenze, l’assistenza tecnica e organizzativa. Da parte sua l’amministrazione comunale riconosce alla società sportiva un contributo annuale per le spese di gestione. “Con questo modello – spiega l’assessore allo Sport Kristian Franzil – ci siamo orientati verso un modello di gestione indiretta con l’obiettivo di responsabilizzare i gestori nell’uso degli impianti”.



Tags: