Martedì 9 alle 17.30 nella suggestiva
cornice di palazzo Giacomelli

Splendori del barocco italiano,
un concerto al museo etnografico

Tra gli strumenti musicali in mostra, un concerto per violino, violoncello e clavicembalo
organizzato dai Civici Musei in collaborazione con la cooperativa Arteventi

La musica da sempre riflette la storia e la cultura di un luogo in un determinato tempo, esprimendo i pensieri, i sentimenti e lo stile di vita. I canti e i balli popolari parlano infatti del quotidiano, quando ad esempio viene composta una musica per celebrare  una festa o raccontare la nostalgia dell’emigrante.

Ecco perché il Museo Etnografico del Friuli a palazzo Giacomelli (via Grazzano 1) propone martedì 9 agosto alle 17.30 “Splendori del barocco italiano”, un concerto organizzato dai Civici Musei del Comune di Udine in collaborazione con la cooperativa Arteventi. Per l’occasione i musicisti Guido Freschi – violino, Maria Moreale – violoncello, Carlo Rizzi – clavicembalo, eseguiranno brani di musica del tardo barocco di compositori di area friulana e veneta. In programma musiche di Giuseppe Tartini, Bartolomeo Cordans, Benedetto Marcello e Antonio Vivaldi.

Quello della musica è un tema a cui il Museo Etnografico dedica un’ampia sezione, “Musica tradizionale – Ballo, canto e frastuono”, dove si ripercorre, attraverso gli oggetti esposti, la tradizione e l’evoluzione della musica, con particolare riguardo alle opere ed agli strumenti del canto e del ballo popolare. Tra gli strumenti esposti si possono ammirare una spinetta, il salterio, la pianola, il “liron” (contrabbasso), la fisarmonica, il clarinetto, il violino, fischietti e raganelle.

Al termine del concerto seguirà un simpatico rinfresco. Per informazioni: 0432 271920.