Venerdì 12 aprile alle 13
nella sala del Gonfalone del Comune

Sostenibilità, si costituisce
l’Emas Club Fvg

Un’associazione senza scopo di lucro che raccoglie enti pubblici e privati per valorizzare
l’importanza dei sistemi di gestione ambientale finalizzati al vivere sostenibile

Promuovere la sostenibilità attraverso iniziative e attività in collaborazione con tutte le organizzazioni pubbliche e private del Friuli Venezia Giulia che aderiscono alla registrazione Eco-management and audit scheme (Emas). È questo l’obiettivo del nuovo Emas Club Fvg, associazione senza scopo di lucro che sarà istituita ufficialmente domani 12 aprile alle 13 con la firma, nella sala del Gonfalone del Comune di Udine, dell’atto costitutivo.

“Il nostro sodalizio – dichiara il presidente Roger Neri – nasce dall’esigenza di valorizzare quell’attestazione di eccellenza nella gestione delle tematiche riguardanti l’ambiente che è l’Emas. Un’iniziativa che nasce sulla scorta di quanto già avvenuto in alcune regioni d’Italia come la Puglia, il Lazio e il Veneto. La nostra idea è quella di valorizzare l’importanza dei sistemi di gestione ambientale come strumenti indispensabili per un vivere sostenibile e per una ottimizzazione nella gestione delle risorse, sia economiche che umane”.

Soci fondatori del nuovo sodalizio sono i Comuni di Udine, Pasiano di Pordenone, Porcia e Prata di Pordenone, la Camera di commercio di Trieste, l’azienda agricola “Valle del Lovo”, lo studio Romanelli Ambiente e Territorio e le ditte Edipower spa (nucleo idroelettrico di Udine), Battel Commerciale ed Eurofins consultino. Tra gli scopi dell’associazione ci sarà, oltre alla realizzazione di eventi, tutta una serie di attività collaterali quali l’organizzazione di corsi e convegni, gruppi di ricerca e molto altro, con l’obiettivo di creare uno spirito collaborativo tra le varie realtà della nostra regione che vogliono investire sulla sostenibilità.



Tags: