Un'idea del Consiglio comunale dei ragazzi che coinvolge
due classi terze delle scuole medie ex Manzoni ed ex Valussi

“Sicuri in rete” presenta
i risultati del progetto

L’iniziativa si concluderà con due incontri in programma venerdì 21 maggio
alla scuola media ex Valussi e lunedì 24 maggio all’ex Manzoni

Diventare utenti consapevoli di internet già dai primi approcci con il “world wide web”. È questo il proposito di “Sicuri in rete”, il progetto dedicato all’uso consapevole e sicuro di internet elaborato da due classi terze delle scuole secondarie di primo grado “Via Petrarca” (classe 3ªD) e “Piazza

Garibaldi” (classe 3ªC). I risultati dell’iniziativa saranno presentati, direttamente dai ragazzi, nel corso di due incontri in programma venerdì 21 maggio nell’auditorium della scuola media ex Valussi e lunedì 24 maggio nell’aula magna dell’ex Manzoni (entrambi con inizio alle 17.30).Seguirà una dimostrazione di “navigazione guidata” verso alcuni siti più conosciuti dai ragazzi. Gli incontri, che si concluderanno con un dibattito legato ai rischi della navigazione in rete, vedranno intervenire l’assessore all’Innovazione Paolo Coppola, il Capitano del Nucleo investigativo del Comando Provinciale dei Carabinieri di Udine Fabio Pasquariello, il responsabile dei Sistemi Informatici e Telematici del Comune di Udine Antonio Scaramuzzi e la referente dell’ufficio Studi e Diffusione del Comune di Udine Pamela Mason. Con questi due appuntamenti, cui parteciperanno insegnanti, genitori e tutti gli alunni delle due scuole, l’iniziativa volge al termine.

Il progetto, approvato dal Consiglio comunale dei ragazzi e appoggiato dall’amministrazione comunale, è partito da un’indagine sull’uso di Internet con la distribuzione di questionari ai ragazzi delle due classi. Una ricerca che ha offerto risultati particolarmente interessanti. Dall’indagine, effettuata su un campione di 24 femmine e 21 maschi, emerge che il 63,6% dei ragazzi intervistati utilizza internet quotidianamente. Le risposte fornite evidenziano alcune differenze di genere nell’uso del web. Mentre infatti le ragazze evidenziano un maggior interesse per internet come mezzo per ascoltare e scaricare musica (50%) tra i maschi l’utilizzo del web è più orientato al gioco (45%). Senza distinzioni di genere è invece l’uso del web come strumento per contattare e comunicare con gli amici, con una maggiore diffusione tra le femmine (54%) rispetto ai maschi (40%). Molti invece si interessano alla rete solo per passare il tempo navigando da un sito all’altro (40% delle ragazze e 45% dei ragazzi).

Tra i servizi più utilizzati spiccano i social network e gli strumenti di condivisione, come Msn, Youtube e Facebook. Tutti i ragazzi usano più d’uno di questi strumenti mentre il 50% delle ragazze intervistate ne usano solo uno. Il 71,4% degli intervistati ha un suo indirizzo di posta elettronica personale, ma solo il 25% ha partecipato a discussioni virtuali (forum o chat). Il 42,9% ha fatto nuove amicizie sul web e il 35% ha anche incontrato di persona le persone conosciute in rete. Il 28%, inoltre, ha un proprio blog e la maggior parte di questi contiene anche immagini.