Mercoledì 30 maggio alle 18 in corte Morpurgo (in caso di maltempo al Palamostre)

Si alza il sipario
su UdinEstate 2012

Ad aprire la grande rassegna dell’estate cittadina
la presentazione del libro di Cesare Romiti

È tutto pronto per il taglio del nastro di UdinEstate, il cartellone di concerti, cinema, spettacoli, presentazioni e molto altro ancora organizzato dal Comune di Udine per accompagnare udinesi e turisti lungo tutta la stagione estiva. Mercoledì 30 maggio alle 18 in corte Morpurgo, ad alzare il sipario sulla rassegna che conta oltre 320 eventi per  82 giorni di manifestazione, sarà la presentazione del libro “Storia segreta del capitalismo italiano” di Cesare Romiti. Un appuntamento, curato da “Nonino Distillatori in Friuli dal 1897”, che vedrà la presenza, oltre di Romiti, anche di due dei massimi intellettuali italiani, Ermanno Olmi e Claudio Magris, moderati dal giornalista Giulio Giustiniani.

Cesare Romiti ha attraversato cinquant’anni di storia italiana. Lo ha fatto non solo come manager, amministratore delegato e presidente della Fiat prima e presidente di Rcs poi, ma anche da protagonista di un sistema che univa finanza, capitalismo delle grandi famiglie e politica, in un intreccio che ha prodotto insieme frutti virtuosi e perversi. Un sistema che Romiti ha perfettamente incarnato, aiutato anche dall’essere stato per ventiquattro anni il rappresentante della prima e più blasonata industria italiana, un ruolo che gli consentiva di giocare a tutto campo anche fuori dai suoi cancelli. Così, anche per il suo strettissimo legame con la Mediobanca di Enrico Cuccia, non c’è stata grande operazione che lo abbia visto estraneo, o personaggio della vita pubblica con cui non abbia avuto a che fare. Unendo indubbie capacità professionali, un forte decisionismo e un innato senso del potere, Romiti è stato il capostipite di una nuova figura, quella del manager-padrone che provvisto di un mandato forte da parte degli azionisti gestiva l’azienda in completa autonomia e la rappresentava ai tavoli della politica e del confronto tra le parti sociali. Da Gianni Agnelli a De Benedetti, dal terrorismo a Mani Pulite, dalla prima Repubblica a Berlusconi, molti episodi e personalità importanti della recente storia italiana sono strettamente intrecciati con la sua biografia. In questo libro, edito quest’anno da Longanesi, Romiti rilascia a Paolo Madron una confessione lucida e a tratti impietosa.

Come ricordato, l’appuntamento è in corte Morpurgo (via Savorgnana 12) e in caso di pioggia verrà spostato al Teatro Palamostre. È consigliata la prenotazione al PuntoInforma del Comune, sempre in via Savorgnana 12, telefonando al numero 0432 414717 o inviando una e-mail all’indirizzo puntoinforma@comune.udine.it.