Coinvolti giovani e adulti diversamente
abili del Csre di Laipacco

Servizi per l’handicap, prorogato
il protocollo fra Comune e Ass 4

Prosegue la collaborazione per dare un supporto
alla divulgazione delle attività delle circoscrizioni nei quartieri

Sperimentare nuove dimensioni del fare, favorire occasioni di socialità in contesti non protetti, apprendere nuovo modalità di relazione, incrementare l’autostima dei ragazzi disabili, educacare al rispetto delle regole organizzative del lavoro e molto altro ancora.

Sono solo alcune delle finalità che si prefigge di raggiungere il protocollo d’intesa tra l’Ass 4 Medio Friuli – servizi per l’handicap e il Comune di Udine, rinnovato dalla giunta comunale su proposta dell’assessore ai Diritti e Inclusione Sociale e Decentramento, Antonella Nonino.

“Il protocollo – spiega l’assessore – intende proseguire l’attività già svolta con successo in questi anni e riguarda la collaborazione, rivolta agli utenti disabili del Csre ‘La Terza Via’, per lo svolgimento di alcune attività curate dagli uffici comunali per l’animazione sul territorio, come, ad esempio, la distribuzione di materiale informativo, la partecipazione all’allestimento di alcune mostre nelle circoscrizioni e altre piccole attività”.

Con la prosecuzione della convenzione, dunque, gli educatori del Centro socio-riabilitativo educativo (Csre) “La Terza via” di via Colugna potranno continuare a creare, grazie al supporto delle circoscrizioni e dell’Ass 4, dei momenti formativi rivolti a persone disabili fino alla fine del 2015, data di fine della convenzione.

“Abbiamo infatti ritenuto importante – conclude Nonino – proseguire nella collaborazione instaurata, dando continuità ad un rapporto che si è dimostrato proficuo per entrambe le parti visto che da un lato costituisce un supporto alle attività delle circoscrizioni e dall’altro rappresenta un valido momento formativo-educativo per gli utenti del Csre per l’acquisizione di nuove esperienze lavorative e relazionali”.