Via libera dalla Giunta Honsell al progetto

Scuole in rete,
torna e si potenzia il progetto Formicaio

Stanziati 60 mila euro per 3 anni

Si chiama “Udine: scuole in rete 2.0 – portale scuole primo ciclo di Udine” e concretamente è il nuovo progetto riveduto e potenziato dell’iniziativa nota come “ Il Formicaio”, che aveva avuto una battuta d’arresto a causa della mancanza di fondi e che il Comune ha deciso di sostenere per tre anni sia con un contributo di 60 mila euro (dei quali 40 mila per il periodo da novembre 2009 a giugno 2010, 10 mila per il periodo da luglio 2010 a giugno 2011 e 10 mila per il periodo da luglio 2011 a giugno 2012) sia con il supporto degli uffici comunali.

“Abbiamo fatto ripartire questo progetto – ha sottolineato il sindaco Furio Honsell – che è una delle eccellenze della città e che era stato tagliato in seguito alla riforma Gelmini”. Il progetto coinvolgerà le scuole statali dell’obbligo secondo quanto specificato nella convenzione che il Comune sottoscriverà con il IV Circolo didattico che da anni gestisce i progetti in rete “Fruts” e “Il Formicaio”. Sarà realizzato un portale dinamico e interattivo a disposizione di insegnanti, personale Ata, alunni e genitori delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di 1° grado del Comune di Udine. Parteciperanno tutte le scuole statali dell’obbligo della città di Udine: sono infatti coinvolte le quattro Direzioni Didattiche per un totale di 17 scuole dell’infanzia e 21 scuole primarie e i tre istituti secondari di 1° grado per un totale di 7 scuole secondarie di 1° grado.

Il portale favorirà la collaborazione delle scuole con le famiglie degli alunni e con il territorio, le esigenze di comunicazione dei docenti e incentiverà l’utilizzo delle nuove tecnologie, introducendo percorsi di educazione ad un uso corretto dei nuovi strumenti di comunicazione. Per la realizzazione del progetto la Direzione Didattica del 4° Circolo si impegna a mettere a disposizione, per l’anno scolastico 2009/10, un docente esperto di informatica per garantire il coordinamento del progetto e del gruppo di lavoro, la collaborazione all’analisi e alla realizzazione del portale, la mediazione tra la scuola e i tecnici, il supporto alla formazione del personale scolastico, oltre che a collaborare con le altre istituzioni scolastiche alla realizzazione del progetto e ad attivarsi anche con le altre scuole coinvolte affinché reperiscano sponsorizzazioni finalizzate alla crescita dell’iniziativa e promuovano nei confronti delle famiglie degli alunni iscritti l’alfabetizzazione informatica di base e una diffusione capillare di materiale in formato elettronico.