La giunta ha dato il via libera
a quattro progetti definitivi

Scuole e castello,
2,6 milioni di interventi

L’amministrazione comunale interverrà sulle scuole IV Novembre, D’Orlandi
e Tiepolo e sul castello, dove troverà posto il nuovo Museo del Risorgimento

Dalla sistemazione del primo piano del Castello, dove tornerà alla luce il nuovo Museo del Risorgimento, alla scuola primaria IV Novembre, che potrà contare su una nuova copertura, fino ai lavori straordinari alla media Tiepolo, dove si interverrà su tetto, cappotto esterno e palestra con una nuova pavimentazione in legno, e alla scuola primaria D’Orlandi, dove tra i numerosi interventi verrà realizzata una nuova palestra. Un pacchetto di interventi che, complessivamente, costeranno alle casse comunali 2,6 milioni di euro. La giunta Honsell, su proposta dell’assessore alla Gestione Urbana, Gianna Malisani, ha approvato martedì 8 novembre i progetti definitivi relativi a diverse opere che riguarderanno principalmente la messa in sicurezza, l’ottenimento del Certificato prevenzione incendi e il miglioramento dell’efficienza energetica di tre plessi scolastici, i cui lavori inizieranno il prossimo anno per non interferire con il regolare svolgimento delle lezioni. A questi interventi si aggiunge il progetto definitivo per la realizzazione del nuovo Museo del Risorgimento in castello.

“A tempo record – spiega il sindaco di Udine, Furio Honsell – siamo arrivati alla progettazione definitiva di tante opere molto attese dalla cittadinanza. Con questi interventi – aggiunge – diamo risposta anche a una precisa richiesta delle famiglie per la messa in sicurezza di diverse scuole cittadine. Nel maggio scorso – prosegue Honsell – durante un’esercitazione della protezione civile alla scuola IV novembre, ero salito con l’autogru dei vigili del fuoco per verificare di persona lo stato del tetto, dove molte tegole erano scivolate verso la grondaia rappresentando una fonte di pericolo per i bambini. Ecco perché, di concerto con l’assessore Malisani, abbiamo deciso di inserire tra le priorità anche il rifacimento del tetto alla IV Novembre”.

Nello specifico degli interventi, 350 mila euro saranno spesi per la IV Novembre per il rifacimento del tetto, 1 milione per la Lea D’Orlandi per opere di manutenzione straordinaria inerenti l’adeguamento strutturale e normativo, compresa la palestra, nonché l’ottenimento del Cpi. Ma anche interventi che riguarderanno l’adeguamento antisismico della palestra, il rifacimento dell’impianto di riscaldamento e la sostituzione della pavimentazione con una nuova copertura in legno. “Così come richiesto dalla famiglie – dichiara Honsell – cercheremo di introdurre le pavimentazioni in legno anche in altre palestre della città per tutelare la salute dei ragazzi che fanno attività sportiva negli impianti comunali”. Scorrendo le delibere approvate, 750 mila euro verranno spesi per la scuola media Tiepolo, i cui lavori interesseranno la sistemazione delle coperture e gli adeguamenti edili, energetici e impiantistici della scuola media Tiepolo, nonché il rifacimento della palestra. “Oltre che intervenire su tetto e pareti esterne dell’edificio– spiega Malisani – realizzeremo un vero e proprio restyling generale della palestra, rispondendo così alle tante richieste di cittadini che utilizzano quello spazio”.

Infine, colmando un’attesa che dura dal 1976, quando in seguito al terremoto l’amministrazione comunale fu costretta a chiuderlo, il prossimo anno tornerà alla luce, in castello, anche il Museo del Risorgimento. Per una spesa di 500 mila euro, infatti, il progetto definitivo passato al vaglio della giunta interesserà l’intero piano terra dei Civici Musei del Castello con l’allestimento del nuovo museo nell’ala Ovest, della sezione Archeologia e Numismatica in quella Est nonché lo spostamento della biglietteria nell’androne a Nord dell’attuale atrio d’ingresso.