Il cantiere andrà avanti 6 mesi. Stanziati 200 mila euro

Rotatoria di Godia:
consegnati i lavori

Il Comune interverrà anche su strade di pertinenza provinciale.
L’obiettivo è mettere in sicurezza uno dei punti neri della città

Il Comune ha consegnato i lavori alla Ditta Staffetta di Udine per la realizzazione della nuova rotatoria a Godia, al posto dell’attuale incrocio. L’intervento consiste nella ristrutturazione dell’intersezione situata all’incrocio tra la strada urbana di via Cividina con la strada provinciale n. 15 “Di Faedis”, mediante la realizzazione di una rotatoria e comprende l’esecuzione di opere interessanti la stessa strada provinciale. tra via Cividina e la Statale provinciale 15. L’intervento, della durata di sei mesi, avrà un costo di circa 200 mila euro, completamente a carico del Comune, anche se a esserne interessati saranno anche tratti di strada provinciale. L’obiettivo è quello di ridurre la velocità di percorrenza, migliorare la sicurezza dell’incrocio e rendere più scorrevole il traffico veicolare.

Un intervento reso possibile al termine di un lungo iter burocratico, che ha comportato passaggi nelle giunte e nei consigli comunali e provinciali. “Con grande soddisfazione diamo il via a questo intervento – sottolinea il sindaco Furio Honsell – perché come Comune riusciamo a intervenire in un contesto reso più complesso dal fatto che insiste su aree di pertinenza della Provincia, con cui abbiamo realizzato un accordo. Il Comune però è stato determinato visto che si trattava di risolvere una criticità molto severa per la viabilità in quella zona: abbiamo finanziato l’opera completamente e avremmo voluto realizzarla prima. Questo è un esempio di come forse la frammentazione dei poteri fra diversi enti locali ostacoli la tempestività degli interventi”.

“In considerazione dei tanti incidenti accaduti su questo incrocio – evidenzia l’assessore alla Mobilità, Enrico Pizza – il Comune si è fatto carico dell’opera, la cui realizzazione è stata complicata dal fatto che Palazzo D’Aronco realizza un’opera su una strada provinciale. Purtroppo siamo ancora in attesa dell’accordo con la Provincia affinché il Comune abbia la possibilità di intervenire anche sulla rotatoria di via Bariglaria, altro punto nero di questa zona e per il quale il Comune ha già stanziato 120 mila euro che si sommeranno al contributo di 80 mila euro stanziato dall’amministrazione regionale”.

Un ringraziamento per l’interessamento, da parte del sindaco e dell’assessore, è andato anche al consigliere delegato Mario Canciani, che non ha potuto essere presente per impegni istituzionali e professionali: “Fondamentale è stato l’apporto dal basso da parte dei cittadini – dichiara Canciani -, che mi hanno tempestivamente segnalato le problematiche dell’incrocio”.