Quasi 100 appuntamenti e circa 500 artisti per il programma messo a punto dalla Pregi Srl

Ray Gelato e la Abbey Town Orchestra
chiudono Friuli Doc 2012

Il grande cantante e sassofonista inglese ospite per l’ultima serata
con un imperdibile concerto in piazza Libertà

Dopo una lunga schiera di artisti italiani di primo livello, come Umberto Tozzi, Demo Morselli o Paolo Belli, per l’ultima serata arriva ora sul palco di Friuli Doc una vera e propria star internazionale. Direttamente da Londra, infatti, il concerto finale della XVIII edizione di Friuli Doc sarà affidato al cantante e sassofonista inglese Ray Gelato,accompagnato da una straordinaria Abbey Town Jazz Orchestra, diretta dal Maestro americano Kyle Gregory, insieme per un imperdibile spettacolo di swing, jive e boogie.

Sembra esserci un sottile filo rosso che a Friuli Doc unisce il capoluogo friulano a Londra. Se, infatti, lo scorso anno, il testimonial della più grande rassegna enogastronomica regionale era stato l’allenatore della nazionale inglese Fabio Capello, quest’anno il Regno Unito regala al pubblico udinese, domenica 16 alle 21 in piazza Libertà, uno straordinario concerto contagioso, spettacolare e irresistibile. Una miscela che ha fatto la fortuna del sassofonista e cantante inglese, amatissimo per la sua simpatia e la sua verve, nonché per esecuzioni musicali impeccabili.

Ray Gelato (il suo vero nome è Raymond Irwin) è più di altri colui che ha riscoperto con successo lo spirito più disincantato di tanta musica in voga negli anni Quaranta e Cinquanta. Lo special guest, figlio di un italo-americano è uno straordinario sassofonista e cantante, popolare in Inghilterra, così come in Italia, ma è anche conosciuto in Florida e negli Stati Uniti dove spesso ha suonato in numerosi concerti. Il suo curriculum, infatti, conta spettacoli in tutto il mondo, dal Dubay International JazzFestival, al Montreal Jazz Festival, da Philadelphia, a Tampa, da Chicago, a Washinton D.C., da Los Angeles, al Ronnie Scott di Londra o al San Sebastian Jazz in Spagna, così come all’Umbria Jazz in Italia per diverse edizioni, oltre al Blue note di Milano e altri prestigiose piazze italiane.

Al suo fianco, la Abbey Town Jazz Orchestra, straordinaria formazione composta da 19 musicisti  e 4 cantanti, che spazia dai classici di Frank Sinatra e Count Basie, fino a brani contemporanei di assoluta qualità. Conosciuta in molti Paesi del mondo, dal 2007 è l’orchestra ufficiale del “Summer Jamboree”, il più importante festival europeo di musica e cultura americana degli anni ’40-’50, e uno dei più noti a livello mondiale. Nel corso delle ultime sei edizioni del festival, la Big Band ha accompagnato la performance di numerosi artisti del circuito swing, blues e rock internazionale, tra cui Pat Reyford, Big Sandy, Clem Sacco, Laura B e Little Rachel. A partire dal 2011, la formazione, diretta dal trombettista americano Kyle Gregory, ha inoltre avviato una serie di collaborazioni con artisti di calibro internazionale come il crooner americano Jamie Davis, cantante della Count Basie Orchestra, ed il cantante-sassofonista inglese Ray Gelato.

Come già anticipato nei giorni scorsi, comunque, il programma musicale messo a punto dalla Pregi Srl di Renato Pontoni non mancherà di stupire il grande pubblico neanche in tutte le altre giornate. Friuli Doc, infatti, non è solo cultura enogastronomica, ma  anche una grande festa ricca di cultura, musica e spettacoli.

Il programma completo degli eventi pensati per questa edizione conta quasi 100 appuntamenti e circa 500 artisti. Nelle quattro giornate della manifestazione, in tutti i palchi coperti delle piazze e lungo le vie suoneranno dal vivo gruppi formati da due, tre o  più elementi, cover band grandi e piccole e big band di grande richiamo popolare, che spazieranno tra pop, rock, folk, swing, jazz, jive, rhythm’n’blues, country, revival italiano, e non, dagli anni ’30 agli ’80, disco, funky, rockabilly e musica contemporanea. Solo per citarne alcuni, Absolute 5, Barbara Errico e Luca Roncadin, Diatriba, Demodè, Marco Milano (il famoso mister “mandi mandi”) con la sua comicità supportata dalla band dei Microdisco, Mirna rock and soul, Andrea Stallone & His Loud Roll Shuffle, Western Airlines, Crunchy Candies, Tablatones, Attenti Kowalski, Stardust, il croooner Augusto Pace, Gone with the swing big band, il tributo a Lady Gaga con la cantante friulana Federica Amato, e ancora,  la più famosa band italiana (tributo ufficiale) ispirato a Freddie Mercury con i Queen Mania che con il loro european tour hanno raccolto ampi consensi di pubblico e critica. Friuli Doc 2012 vedrà anche il felice ritorno di  Omar Pedrini  ex leader dei Timoria, che quest’anno sarà accompagnato da altri tre musicisti della sua band e riproporrà i suoi successi di sempre, cover e improvvisazioni in chiave pop/rock e molto altro. Non potranno mancare le proposte artistiche della  tradizione  friulana come il gruppo Petris e i solisti friulani, Burtone, Floreani e Lugano, Nababas, Alvio e Elena, Strepitz, i Balarins di Buje, Sdrindule e molti altri ancora. Molte saranno anche le attrazioni on the road durante tutti i quattro giorni, dalle brass band più popolari come la Mezza Sporca Dozzina, i Bandaros, i Furlans a Manete, alle più tradizionali e folkloristiche  bande di Pozzuolo del Friuli, Pradamano, Lignano e Aquileia. Ci sarà anche un pianoforte a coda munito di ruote che vagherà per le strade guidato da un pianista, mentre una ballerina compirà dolci evoluzioni su sottofondo di musica classica.

Sul palco di Piazza della Libertà troveranno spazio diverse proposte rivolte a target di pubblico altrettanto diversi dove assistere, gratuitamente e seduti, a veri e propri concerti culturali di qualità. Giovedì sera alle 21, si parte con la Monday Night Orchestra e i suoi diciotto elementi.  Un concerto elegante che propone swing e rhithm n’blues, con brani e musica di Ella Fitzgerard, Ray Charles, Duke Ellington, e tanti altri successi. Venerdì alla stessa ora, sarà la volta del progetto Tourdion con “Musica proibita” canzoni italiane del primo Novecento, che offrirà ad un pubblico giovane e meno giovane la rinnovata essenza di ciò che è stata l’epoca d’oro, dove le canzoni si ascoltavano solo alla radio. Il soprano Diana Mian e il tenore Federico Lepre, saranno accompagnati dai musicisti e dal numeroso coro in un ambientazione tipica dell’epoca. Sabato, prima del gran finale di domenica, salirà invece sul palco alle 21.30 l’ FVG Gospel Choir diretto dai maestri, Pozzetto e Fantin. Con il loro progetto pop/rock, che spazierà dagli Abba ai PinkFloyd, passando per Aretha Franklin e Stevie Wonder, fino alle colonne sonore dei più importanti film, per uno spettacolo di forte impatto e pieno di energia.

Non solo musica, comunque, nel programma degli eventi di Friuli Doc. Nel cartellone messo a punto da Renato Pontoni, infatti, ci saranno animazioni di ogni genere e per tutti i gusti. Dai numeri di giocoleria dei Bandaradan, alla soprprendente magia di Diego magic show, (conosciuto come manipolatore di metalli con il pensiero, si è esibito in tv a Italia’s got talent, Zeligoff, Cultura moderna e in altre trasmissioni). Ci sarà inoltre, l’immancabile e consolidata presenza della Compagnia del Carro di Staranzano, che di volta in volta sa reinventarsi sul tema della manifestazione. Ma ci sarà anche una lettura scenica in sala Ajace a cura di Bottega Errante, un viaggio dentro le pagine e gli autori che hanno raccontato il nostro Friuli, con Claudio Moretti, Mauro Daltin, Maurizio Mattiuzza e Renzo Stefanutti. Piazza Matteotti, grazie a Confartigianato sarà dedicata ai più piccoli con tanti giochi e animazioni espressamente pensate per loro. Numerose anche le attività per i bambini, dai laboratori ai giochi, dall’intrattenimento al divertimento con il trenino, i trucchi, trampoli, storie, baby dance e sorprese a cura di, Julia Artico, Maravee, Circo all’incirca, Ursus, Codex, il Ludobus del Comune di Udine e molto altro ancora.

Il programma completo della manifestazione è consultabile sul sito internet del Comune di Udine (www.comune.udine.it) o al PuntoInforma del Comune in via Savorgnana 12 (0432 414717).