Via libera dalla giunta al progetto definitivo per l'ampliamento

Raddoppio degli spazi
alla scuola Fruch

L’intervento, che dovrebbe partire nell’estate 2011 per 1 milione e 250 mila euro,
consentirà di rispondere alle necessità di nuovi spazi scolastici
in un quartiere a vocazione residenziale.

Con un investimento di 1 milione 250 mila euro l’amministrazione comunale raddoppierà gli spazi a disposizione della scuola primaria Fruch. La giunta ha approvato il progetto definitivo per l’ampliamento e la ristrutturazione della scuola elementare di via delle Scuole, ai Rizzi.

L’intervento, che dovrebbe partire nell’estate 2011, una volta completato l’iter progettuale, consentirà di rispondere alle necessità di nuovi spazi scolastici in un quartiere a vocazione residenziale. Tra le opere da realizzare spicca la mensa, uno spazio attualmente non presente all’interno del complesso scolastico.

Più in generale il progetto prevede la costruzione di un nuovo edificio connesso alla struttura esistente. Proprio per questo i lavori non interferiranno in nessun modo con l’attività scolastica. Il nuovo edificio, distribuito su due piani, ospiterà cinque aule didattiche, servizi, mensa con relativi spazi di distribuzione interna e disimpegni. Tre aule saranno collocate al livello superiore, mentre al piano terra troveranno posto la mensa e altre due classi. Tutte le aule saranno dimensionate su un numero massimo di 25 alunni. La mensa, che includerà anche uno spogliatoio con wc e una piccola cucina per il porzionamento delle pietanze, è stata progettata per poter ospitare, in due turni, anche gli alunni della struttura già esistente. L’edificio attuale, strutturato su tre piani, ospita complessivamente cinque aule. L’ampliamento consentirà pertanto di raddoppiare gli spazi a disposizione, permettendo di ospitare non uno, ma due cicli scolastici.

 “È un’opera molto attesa dal quartiere e che ci consente di completare le strutture a disposizione della scuola – sottolinea l’assessore alla Gestione Urbana Gianna Malisani –. Come abbiamo fatto nei tanti altri interventi sul patrimonio degli edifici scolastici cittadini, anche in questo caso abbiamo definito le linee progettuali puntando sul miglioramento delle prestazioni energetiche”. La nuova struttura sarà realizzata con le migliori tecniche costruttive presenti in commercio. È previsto infatti l’utilizzo di materiali adatti al raggiungimento della classe A del protocollo CasaClima. “Una scelta – spiega Malisani – che porterà notevoli vantaggi economici all’amministrazione comunale dal punto di vista del risparmio energetico”.



Tags: