Mercoledì 2 novembre alle 18 nell’antico
Foledôr Boschetti della Torre di Manzano

Prosegue il ciclo di incontri
dedicato a Ippolito Nievo

Protagonista di questo incontro sarà il docente francese
Yves Panafieu, italianista e studioso dell’opera di Dino Buzzati

Prosegue il ciclo di incontri dedicato a “Ippolito Nievo scrittore europeo del Risorgimento italiano”. Mercoledì 2 novembre alle 18 nell’antico Foledôr Boschetti della Torre di Manzano, in via Natisone 34, il docente dell’università di Rennes 2 Yves Panafieu terrà una conferenza dal titolo “Dalle Confessioni di Ippolito Nievo al Deserto dei Tartari di Buzzati”.  Tema dell’incontro con il prestigioso docente francese, grande italianista e studioso dell’opera di Dino Buzzati, sarà l’analisi dei fervori, delle passioni e delle speranze creatrici del Risorgimento, a confronto con le rigidità, i formalismi, le delusioni esistenziali e lo stoicismo vuoto dei periodi di involuzione sociale.

Yves Panafieu ha appena pubblicato un libro intitolato De l’aube au crépuscule, strutturato intorno ad un paragone tra le Confessioni del Nievo e Il deserto dei Tartari di Dino Buzzati. “L’impostazione e l’analisi, originali e pertinenti al di là dell’effetto sorpresa che l’abbinamento dei due scrittori non manca mai di suscitare, potrebbero condurre il pubblico – spiega Panafieu – ad utili riflessioni sui fervori e le passioni nazionali/nazionalistiche e sulle loro possibili conseguenze sociali quando, con l’andare del tempo, i volontarismi maniaci, le rigidità della politica e dell’organizzazione dello Stato trasformeranno le nobili speranze risorgimentali in sterili attese, in ossessioni magniloquenti, in ricorrenti delusioni, in rinunce individuali, in stoicismo di circostanza”.

Il ciclo di incontri dedicato a Nievo cade, com’è noto, nel centocinquantenario di due importanti anniversari: quello dell’Unità d’Italia, nel quale rientrano le celebrazioni volute dal Comune e dall’università di Udine, e quello della morte del grande scrittore italiano. Il programma terminerà con altri due appuntamenti a Tarcento (10 novembre a villa Moretti) e a Martignacco (22 novembre a villa Ermacora). Tutte le conferenze saranno precedute dalla lettura di un breve brano di Ippolito Nievo a cura di Titti Bisutti.



Tags: