PRIMO PIANO

Scuola, il Comune lancia un nuovo
servizio educativo personalizzato

scuola1Come previsto da una decisione del Consiglio comunale, nel prossimo anno scolastico il Comune di Udine potenzierà i servizi educativi, in particolare per gli alunni in situazione di svantaggio, utilizzando i fondi del legato di Toppo Wassermann [ Continua a leggere… ]



Asfaltature: approvato un nuovo
piano da 1,5 milioni di euro

asfaltatureUn maxi-piano di interventi da 1,5 milioni di euro per riqualificare diverse strade della città e in particolare i viali del ring [ Continua a leggere… ]



Il Comune festeggia
le coppie da 50 anni insieme

07_02-50-anni_2016Sono oltre 300 le coppie udinesi che anche quest’anno potranno festeggiare un San Valentino speciale in occasione del loro 50esimo anniversario. Anche nel 2017 infatti il Comune di Udine dedica la festa degli Innamorati alle coppie che hanno raggiunto questo importante traguardo.

Come nel 2016, la ricorrenza avrà il suo fulcro nella tradizionale Festa di San Valentino in Borgo Pracchuso organizzata martedì 14 febbraio dal Comitato di Via, ma i festeggiamenti inizieranno già sabato 11 febbraio 2017 alle 10.30 al Teatro Palamostre in piazzale Paolo Diacono, dove l’Amministrazione Comunale riproporrà per il terzo anno una piccola ma simbolica cerimonia dedicata alle oltre 300 coppie udinesi, sposate nel 1967, che nel corso del 2017 festeggiano i ”50 anni di vita insieme”.

A salutare le coppie presenti e a congratularsi per l’importante traguardo raggiunto saranno il sindaco Furio Honsell e l’assessore alle Attività Economiche e Turistiche, Alessandro Venanzi, che ringrazieranno gli sposi per l’importante ruolo sociale che rivestono nella comunità. «Siamo felici di poter riproporre questo evento in onore delle coppie udinesi, con il quale vogliamo esprimere loro il nostro grazie per il significato che hanno saputo dare a valori fondamentali nella nostra società» spiega l’assessore Venanzi.

«I 50 anni di vita insieme di queste coppie – commenta il sindaco Honsell – sono un esempio anche per le nuove generazioni di come sia possibile, supportandosi l’un l’altro, rispondere alle prove che la vita ci mette davanti. Un esempio che vale non solo nel privato, ma anche nella difesa dei valori civili e sociali».

La manifestazione, giunta alla terza edizione, vuole esser anche un’occasione di incontro tra generazioni: alle coppie sarà infatti dedicato un breve concerto degli studenti del Coro e dell’Orchestra del Liceo Classico Stellini di Udine. Ma a salire per primo sul palco quest’anno sarà Davide Brullo, giovane pianista friulano, diplomatosi al Conservatorio Jacopo Tomadini di Udine, che ha già pubblicato il suo primo album di solo piano, e che attualmente lavora come compositore di colonne sonore per film, telefilm e spot pubblicitari per la Wall Music Records.

Non mancherà poi l’Istituto alberghiero e turistico Stringher di Udine che con gli allievi dell’Alberghiero e del Turistico si occuperà, oltre che dell’accoglienza e dell’ospitalità, anche del brindisi finale, un momento di allegria in cui simbolicamente i ragazzi si ritrovano con i nonni per festeggiarne la loro preziosa presenza facendoli sentire davvero importanti.

Alle coppie presenti verrà donata, oltre che una foto a ricordo della giornata, anche la copia di un’immagine di Udine, datata 1967 e tratta dall’Archivio Brisighelli della Fototeca di Udine, assieme a un buono omaggio per visitare, fino al 31 maggio, il Museo Etnografico del Friuli di via Grazzano.

Come già detto poi il 14 febbraio la festa proseguirà con la tradizionale Festa di San Valentino in Borgo Pracchuso organizzata dal Comitato di Via, con animazione da strada, stand e bancarelle: un’occasione per tutti gli innamorati e non solo per comprare la famosa chiavetta di San Valentino, tradizione ormai irrinunciabile, ma anche un’occasione per tutti di riscoprire uno dei borghi storici cittadini in tutta la sua vitalità e il suo splendore.

 

#eventi



Bonus sport:
accolte quasi 500 domande

30_01-bonus-sportOltre 60 mila euro di contributi erogati per dare la possibilità a 493 famiglie in situazione di disagio economico di far praticare uno sport ai propri figli. Sono questi i dati di “Far sport – Oltre la crisi”, l’iniziativa lanciata nel 2015 dal Comune di Udine per garantire un sostegno economico pari al 50% e fino a 150 euro della spesa sostenuta dalle famiglie a basso reddito per l’iscrizione dei figli a una disciplina sportiva. Se lo scorso anno il bando aveva permesso di soddisfare le richieste di 461 famiglie, nell’anno scolastico 2016-2017 i beneficiari sono aumentati ulteriormente con ben 493 domande ammesse a contributo. “Questi dati confermano che c’è effettivamente un bisogno di sostegno alle famiglie nelle spese per la pratica sportiva dei propri figli – commenta il sindaco di Udine, Furio Honsell –. L’attività fisica aiuta l’apprendimento, rappresenta una valvola di sfogo alla vivacità tipica della giovane età, stimola la socializzazione e abitua alla gestione dei diversi impegni quotidiani. Senza dimenticare l’effetto positivo dell’attività fisica sulla salute”.

Questa seconda edizione del contributo ha raccolto complessivamente 500 domande, 493 delle quali sono state accolte per un importo impegnato di 60.382,37 euro. Le richieste ammesse riguardano 205 ragazze e 288 maschi; per quanto riguarda le fasce d’età 354 hanno tra i 5 e 11 anni e 139 tra i 12 e i 17 anni. “Anche se le associazioni sportive cittadine non hanno mai rifiutato l’iscrizione a bambini e ragazzi – sottolinea l’assessore comunale all’Educazione, Sport e Stili di Vita, Raffaella Basana – esistono sul territorio comunale diversi casi di famiglie in difficoltà a pagare la quota di iscrizione dei figli alle squadre di basket, calcio, pallavolo, o qualsiasi altro sport. Un fenomeno confermato proprio dal crescente numero di richieste di accesso a questo contributo economico. Voglio ringraziare i nostri sponsor, AMGA Energia & Servizi srl e Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia, senza i quali non sarebbe stato possibile realizzare questa iniziativa”.

Complessivamente le famiglie hanno scelto 91 società sportive del territorio. Lo sport più richiesto è il calcio con 153 domande, seguito da nuoto (65 domande), pallavolo (55), pallacanestro (47), arti marziali (43), ginnastica (36) e danza (30). In misura minore vengono praticati anche pattinaggio (16 domande), atletica (11), rugby (10), pallamano (8), circo e tennis (4 per ciascuna attività), palestra (3), parkour e pesistica (2 per ciascuna attività), equitazione, football, scherma e tennis-tavolo (1 richiesta per ciascuna attività).

“Siamo orgogliosi di sostenere questo progetto fin dalla sua nascita – dichiara Cristian Fabbri, presidente di Amga Energia & Servizi e Amministratore Delegato di Hera Comm – perché incarna tutti i valori ai quali AE&S orienta il profilo del proprio radicamento territoriale. Lavorare al servizio dei nostri clienti – continua Fabbri – vuol dire anche prendersi cura della comunità in cui vivono, premiando la lungimiranza di un’amministrazione come quella di Udine, che con questa iniziativa mette in campo uno strumento accessibile e concreto di inclusione sociale, capace di rimuovere le barriere che ostacolano la promozione della pratica sportiva fra i più giovani. La sostenibilità – conclude il presidente di AE&S – è oggi un concetto da declinare a 360°, avendo a cuore le persone e le iniziative che ne promuovono la qualità della vita e tutelando l’ambiente anche  attraverso iniziative orientate al risparmio energetico come le offerte luce e gas di AE&S e le attività di Amga Calore& Impianti”. Soddisfazione anche da parte dell’altro sponsor dell’iniziativa, la Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia. “Cerchiamo di essere sempre vicini al mondo dello sport con passione ed entusiasmo – è il commento del presidente dell’istituto di credito del gruppo Intesa Sanpaolo spa, Giuseppe Morandini –. Con grande slancio abbiamo raccolto, per il secondo anno consecutivo, l’invito dell’assessore Basana a partecipare a questa iniziativa nella quale crediamo molto e dalla quale si sono ottenuti risultati sociali assolutamente gratificanti”.

Il beneficio ha riguardato i bambini e i ragazzi tra i 5 e i 17 anni e le famiglie con una certificazione Isee fino a 12 mila euro. Il progetto “Far sport – Oltre la crisi” è stato realizzato grazie alla collaborazione del Coni, delle associazioni sportive locali e con il sostegno economico di AMGA Energia & Servizi srl e della Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia gruppo bancario Intesa Sanpaolo spa. Va ricordato che i termini per la consegna delle ricevute di pagamento necessarie per l’erogazione del contributo sono fissati al 31 gennaio, 15 aprile e 30 giugno.

 

#news



Rischio ghiaccio: permane lo stato
di allerta delle squadre comunali

spargisaleNonostante l’arrivo della pioggia lo stato di allerta dell’amministrazione comunale per il maltempo permarrà anche nelle prossime ore, in modo particolare per scongiurare la formazione di ghiaccio al suolo. A partire da stasera, infatti, oltre a deboli nevicate è previsto un brusco abbassamento delle temperature. “Con la fine delle precipitazioni il bollettino meteo annuncia l’arrivo di venti che abbasseranno notevolmente le temperature con il conseguente forte rischio che si formi ghiaccio a terra – spiega l’assessore alla Mobilità, Enrico Pizza –. Le squadre del Comune e il personale della ditta appaltatrice del servizio antineve sono pertanto pronti a intervenire nuovamente con il sale. Il monitoraggio del territorio continuerà anche durante la notte grazie al servizio della squadra comunale di reperibilità di turno”. I mezzi spargisale della ditta incaricata saranno al lavoro dalle 21 di stasera per effettuare un’abbondante salatura su tutta la viabilità comunale. Ulteriori interventi specifici saranno riservati in luoghi sensibili quali a esempio chiese, asili, uffici pubblici per rendere agibili gli ingressi delle diverse strutture nella mattinata di domani. Stato di allerta anche per i volontari della squadra della Protezione Civile, pronti a intervenire in caso di emergenza su segnalazione della Polizia Locale per prestare soccorso in caso di difficoltà particolari, soprattutto a persone anziane e con disabilità, ma anche per mettere in sicurezza specifici siti, come l’area del mercato di viale Vat. Per emergenze e richieste di intervento è possibile fare riferimento al centralino della Polizia Locale (tel. 0432/1272321). Gli uffici comunali hanno inoltre allertato le scuole affinché queste si attrezzino con personale e attrezzature per permettere un accesso in sicurezza agli edifici scolastici.

 

#news