La campagna 2011
parte dal 26 ottobre

Presentata la nuova campagna
antinfluenzale dell’Ass 4

Il piano gratuito delle vaccinazioni sarà pubblicizzato da diverse iniziative
informative e riguarderà gli over 65 e tutte le categorie a rischio

Parte mercoledì 26 ottobre la nuova campagna antinfluenzale dell’Ass 4 “Medio Friuli”. Il nuovo piano delle vaccinazioni si rivolgerà anche quest’anno alle persone di età pari o superiore ai 65 anni e a tutti i residenti, senza distinzione d’età, affetti da patologie, come ad esempio malattie croniche dell’apparato respiratorio, cardiopatie, diabete ed altre dove la patologia di base stessa da una maggiore probabilità di complicanze dell’influenza. La vaccinazione inoltre viene offerta gratuitamente anche ad operatori sanitari, personale di assistenza per evitare sia i problemi derivanti dall’assenza del personale sia soprattutto per tutelare le persone malate dall’infezione e addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo, evitando di causare disservizi in caso di epidemie. Il periodo ideale per la somministrazione del vaccino, per garantire uno buona protezione fino a tutto marzo è a partire dalla seconda metà di ottobre. Alla presentazione della campagna, che si è svolta mercoledì 26 ottobre a palazzo D’Aronco, hanno partecipato il sindaco di Udine Furio Honsell, il direttore generale dell’Ass 4 Giorgio Ros, la referente della campagna di vaccinazione antinfluenzale Daniela Gnesutta e la vicepresidente di Federfarma e rappresentante di Confcommercio Antonella Colutta.

L’iniziativa prevede anche la distribuzione di volantini informativi e manifesti con il coinvolgimento sia della maggior parte dei soggetti interessati (l’Azienda Sanitaria il Comune attraverso Città sane, i farmacisti attraverso Federfarma) sia, grazie al supporto alle associazioni di categoria, dei negozi di vicinato e dei bar delle zone periferiche della città. Proprio grazie al ruolo sociale di vicinanza con la gente i bar e i negozi costituiscono infatti anche luoghi di socializzazione e di scambio di informazione. La realizzazione dell’iniziativa si è avvalsa inoltre del contributo, della Scuola di Grafica del Centro Solidarietà Giovani di Udine e della Scuola Professionale del Civiform di Cividale e di Poste Italiane. “I medici di Medicina Generale hanno svolto e svolgono tuttora un ruolo fondamentale – sottolinea il sindaco di Udine Furio Honsell – sia nell’attività di informazione sia nella somministrazione dei vaccini e grazie alla loro attività capillare si sono raggiunti ottimi risultati”.

Alla tradizionale campagna di informazione si è aggiunta da un paio d’anni anche un’iniziativa tesa a raggiungere altre classi di età (1946 e 1945), le più giovani tra gli ultrasessantacinquenni, rispetto a quelle già coinvolte dal progetto: per loro è in arrivo una lettera di invito alla vaccinazione presso il medico curante o presso gli ambulatori aziendali. “Lo scorso anno purtroppo vi è stata una diminuzione delle vaccinazioni soprattutto nelle categorie a rischio di età più giovane – spiega la responsabile della campagna di vaccinazione Daniela Gnesutta –. Un calo che ha riguardato anche gli ultrasessantacinquenni: da una copertura nell’anno precedente del 64,6% si è passati al 61,4% della campagna 2010-2011.  Non dobbiamo dimenticare che la precedente stagione, relativa al periodo 2009-2010, era quella pandemica e sicuramente quanto successo ha influito in modo negativo nell’adesione alla vaccinazione per la campagna 2010-2011”.

Da anni vi è un impegno a livello nazionale e regionale per la promozione della vaccinazione antinfluenzale in gruppi ad aumentato rischio di malattia grave. L’Organizzazione Mondiale della Sanità infatti indica quale obiettivo primario della vaccinazione la prevenzione delle forme gravi e complicate. La vaccinazione viene offerta quindi gratuitamente presso il proprio medico curante o presso gli  ambulatori dell’Azienda Sanitaria e prioritariamente. Per informazioni relativamente al Comune di Udine ci si può rivolgere al Dipartimento di prevenzione dell’Ass 4 “Medio Friuli” (tel. 0432 553266 – 553451 – 553452).