Nel corso dell’anno scolastico
sono stati percorsi 5.346 chilometri

Premiati i partecipanti
all’edizione 2010-2011 del Pedibus

All’iniziativa del Comune di Udine hanno partecipato 131 alunni
delle scuole primarie Friz e Girardini e 31 accompagnatori volontari

Nell’arco di un anno scolastico sono riusciti a percorrere la distanza tra il Polo Nord e l’equatore camminando complessivamente per oltre 5.300 chilometri. Ormai prossimi alle vacanze estive, i 131 alunni delle scuole primarie Friz e Girardini che hanno partecipato all’ultima edizione del Pedibus si sono ritrovati giovedì 9 giugno nella palestra della scuola di via XXV Agosto per le premiazioni di rito. A consegnare personalmente gli attestati di partecipazione è intervenuto il sindaco Furio Honsell, che si è voluto complimentare con i bambini, le maestre e gli accompagnatori per i risultati raggiunti. I 131 alunni delle due scuole primarie, suddivisi in tre “linee di trasporto verdi” – l’Ippopotamo, il Delfino e il Leone – hanno percorso durante il servizio di accompagnamento a scuola a piedi ben 5.346 chilometri, superando anche il record dello scorso anno di 5.225 chilometri. Un risultato raggiunto anche grazie al fatto che in questa edizione il Pedibus è stato attivato per tutto l’anno scolastico. Non solo: lo “sforzo” ha consentito di risparmiare ben 855 chilogrammi di Co2.

“L’entusiasmo dimostrato dai bambini testimonia il successo dell’iniziativa – commenta il sindaco Honsell –. Proprio per questo puntiamo a riproporre questa esperienza anche in futuro, confidando nella collaborazione dei volontari-accompagnatori, senza i quali non sarebbe stato possibile realizzare la sperimentazione”. Per ognuna delle due scuole sono stati premiati i due partecipanti al Pedibus più piccoli, che hanno ricevuto un contapassi ciascuno, e i 50 bambini più presenti, con almeno 100 spostamenti a piedi, premiati con un ingresso omaggio alla piscina comunale del Palamostre. Una segnalazione particolare è andata a un bimbo della scuola materna “Maria Forte”, che si è unito al Pedibus nel corso dell’anno. I 31 accompagnatori volontari sono stati premiati invece con un biglietto omaggio alle mostre di Tiepolo e Ciussi recentemente inaugurate dai Civici Musei di Udine.

In questi mesi il Pedibus ha funzionato come un vero e proprio scuolabus, con capolinea e fermate intermedie segnalate da appositi cartelli che sono stati posizionati lungo i tre percorsi del Delfino, dell’Ippopotamo e del Leone, e con una divisa (triangoli per i bambini e gilet catarifrangenti con paletta e fischietto per gli accompagnatori) utile a rendere più visibili i “camminatori”. “Se il Comune è riuscito a garantire il servizio per tutto l’anno scolastico – sottolinea Honsell – è anche grazie all’impegno di tutte le persone che si sono dedicate all’accompagnamento giornaliero dei bambini. Un ringraziamento particolare – conclude Honsell – va a tutti i bambini che hanno partecipato, alle due maestre Sonia Lucis della scuola “Friz” e Margherita Garro della scuola “Girardini”, alla dirigente scolastica del 3^ circolo didattico Maria Piani, alla polizia municipale, che ha tenuto il corso di formazione per i volontari, ai tre coordinatori di percorso che hanno supportato l’ufficio “Città Sane” del Comune nella realizzazione di questa iniziativa, e agli accompagnatori: genitori, nonni, studenti della facoltà di Scienze della Formazione dell’università di Udine e anziani del Salotto D’Argento”.



Tags: