[:it]Sabato 2 marzo le limitazioni saranno applicate dalle 9 alle 15.30[:fu]Sabide ai 20 di Març, lis limitazions a saran metudis in vore des 9.00 aes 15.30

Polveri sottili,
misure antismog estese a tutta la cittàPolvars sutîi,
misuris antismog slargjadis a dute la citât

[:it]Emergenza è destinata a rientrare rapidamente.
L'Osmer annuncia l’arrivo della pioggia da domenica 21 pomeriggio[:fu]La emergjence e je destinade a rientrâ in curt
L'Osmer al anunzie che domenie dopomisdì e rivarà la ploie

smog_1Dopo aver registrato il sesto sforamento consecutivo dei livelli di pm10, giovedì 18 marzo, come previsto dal Piano d’azione comunale da domani le misure antismog verranno estese a tutto il territorio comunale, ma solo dalle 9 alle 15.

smog_1Dopo vê regjistrât la seste infrazion consecutive dai nivei di pm10, joibe ai 18 di Març, cemût che al è previodût dal Plan di azion comunâl, di doman lis misuris antismog a vignaran slargjadis a dut il teritori comunâl, ma dome des 9 aes 15. “Per non creare eccessivi disagi in un giorno di forte affluenza per gli esercizi commerciali della città – spiega il sindaco Furio Honsell – e dal momento che il sabato il traffico lavorativo e pesante è assente, abbiamo deciso di sospendere le limitazioni alla circolazione in concomitanza con l’apertura pomeridiana dei negozi. Anche perché non sarebbe corretto penalizzare solo gli esercizi del centro visto che i centri commerciali dell’hinterland non sono soggetti a queste misure pur essendo in una situazione analoga dal punto di vista della qualità dell’aria”.

Nonostante il protrarsi dei superamenti delle soglie di attenzione – dopo lo sforamento di ieri (con 94 mg/mc registrati in piazzale Osoppo e 86 mg/mc in via Manzoni) questa mattina la concentrazione delle polveri è vicina a una media di 100 mg/mc – l’emergenza sembra destinata a rientrare già a partire da domenica. “Le previsioni dell’Osmer annunciano l’arrivo di piogge a partire da domenica pomeriggio, con abbondanti precipitazioni anche per lunedì –  sottolinea l’assessore alla Qualità della città Lorenzo Croattini –. Con questo quadro meteorologico si va verso un netto miglioramento della qualità dell’aria, pertanto non prevediamo il blocco antismog per la giornata di domenica. Se le prospettive meteo resteranno queste anche domani, quindi, da dopodomani la circolazione potrà riprendere liberamente”.

Dalle 9 alle 15 di sabato 20 marzo, intanto, su tutto il territorio comunale non potranno circolare tutti i veicoli Euro 0, Euro 1 ed Euro 2 e tutti i mezzi diesel privi di filtro antiparticolato o con cilindrata uguale o superiore a 2.400 cc. Lo stop alla circolazione riguarda anche a ciclomotori e motocicli Euro 0 ed Euro 1. “Anche se si tratta di un intervento legato all’emergenza contingente – commenta il sindaco Honsell – queste limitazioni ci permettono di contenere l’incremento della concentrazione delle polveri. Senza queste misure i livelli di pm10 avrebbero già superato da giorni quota 100 mg/mc”. Per facilitare l’accesso alla città, nella giornata di domani il Comune ha predisposto un servizio di bus navetta gratuito dallo stadio verso le aree centrali della città. Il servizio, che sarà attivo dalle ore 7 alle 19 di domani con corse ogni 15 minuti, partirà da via dello Sport facendo tappa davanti alla curva nord e alla curva sud, nel parcheggio di via Quarto (angolo via Luzzato) e infine in piazzale XXVI Luglio. Sul sito www.comune.udine.it l’amministrazione comunale mette a disposizione una mappa nella quale sono segnalati otto punti di accesso alla città in cui gli automobilisti possono lasciare l’auto e spostarsi con l’autobus.

Il nuovo Piano di Azione Comunale, che scatta dopo il terzo giorno consecutivo di superamento del valore limite, fissato in 50 mg/m3,  di uno degli inquinanti accertato in almeno una delle due centraline (con il contemporaneo sforamento del superamento dell’80% del valore limite nell’altra), viene attuato a partire dal quarto giorno in assenza di previsioni meteorologiche che prevedano condizioni favorevoli alla dispersione dell’inquinante. Questi provvedimenti straordinari non vengono applicati né ai mezzi adibiti al trasporto pubblico (bus-taxiautonoleggio con conducente) né ai veicoli a trazione elettrica o alimentati a idrogeno, a metano o a GPL. Inoltre, nei giorni in cui sono previsti provvedimenti di sospensione del traffico, è prevista anche la limitazione dell’esercizio degli impianti di riscaldamento alimentati a gasolio, olio combustibile e a legna (tale divieto non viene applicato alle caldaie dotate di filtro antinquinamento). Questo provvedimento, dal quale sono esclusi gli edifici adibiti a ospedali, ricoveri, case di cura e assimilati nonché le strutture adibite a scuole materne e asili nido, consiste nella riduzione di 4 ore di utilizzo giornaliero (da 14 ore d’esercizio corrente a 10 ore di esercizio limitato) e comunque nel contenimento della temperatura interna degli edifici fino al massimo di 19°C (da 20°C).



Perimetro della limitazione alla circolazione





“Par no creâ masse discomuts intun dì di afluence fuarte pai esercizis comerciâi de citât – al sclarìs il sindic Furio Honsell – e dal moment che la sabide il trafic di vore e chel pesant a son assents, o vin decidût di sospindi lis limitazions ae circolazion in concomitance cu la viertidure pomeridiane des buteghis. Ancje parcè che nol sarès coret penalizâ dome i esercizis dal centri dal moment che i centris comerciâi dal hinterland no son subiets a chestis misuris ancje se a son intune situazion analighe dal pont di viste de cualitât dal aiar”. Ancje se si continue a superâ il nivel di atenzion – dopo de infrazion di îr (cun 94 mg/mc regjistrâts in plaçâl Osôf e 86 mg/mc in vie Manzoni) cheste matine la concentrazion dai polvars e je dongje a une medie di 100 mg/mc – la emergjence e somee destinade a jentrâ za tacant di domenie. “Lis previsions dal OSMER a anunziin ploie tacant di domenie dopomisdì, cun precipitazions bondantis ancje par lunis – al sotlinee l’assessôr pe Cualitât de citât Lorenzo Croattini –. Cun chest cuadri meteorologjic si va viers un miorament net de cualitât dal aiar, si che duncje no previodìn il bloc antismog pe zornade di domenie. Se lis prospetivis meteo a restaran chestis ancje doman, duncje, di passantdoman la circolazion e podarà tornâ a scomençâ in libertât”. Des 9.00 aes 15.00 di sabide ai 20 di Març, intant, su dut il teritori comunâl no podaran circolâ ducj i veicui Euro 0, Euro 1 e Euro 2 e ducj i mieçs diesel cence filtri antiparticolât o cun cilindrade pari o superiôr a 2.400 cc. Il stop ae circolazion al rivuarde ancje i ciclomotôrs e i motociclis Euro 0 e Euro 1. “Ancje se al è un intervent leât ae emergjence contingjente – al comente il sindic Honsell – chestis limitazions nus permetin di contignî la incressite de concentrazion dai polvars. Cence chestis misuris i nivei di pm10 a varessin passât za di dîs cuote 100 mg/mc”. Par facilitâ l’acès ae citât, inte zornade di doman il Comun al à destinât un servizi di bus navisele gratuit dal stadi viers lis areis centrâls de citât. Il servizi, in vore des 7.00 aes 19.00 di doman cun corsis ogni 15 minûts, al partirà di vie dello Sport fasint tape devant de curve Nord e de curve Sud, intal parc di vie Quarto (cjanton cun vie Luzzato) e infin in plaçâl XXVI Luglio. Sul sît www.comune.udine.it la aministrazion comunâl e met a disposizion une mape là che a son segnalâts vot ponts di acès ae citât là che i automobiliscj a puedin lassâ la machine e movisi cul autobus. Il gnûf Plan di Azion Comunâl, che al partìs dopo dal tierç dì consecutîf di superament dal valôr limit, fissât in 50 mg/mc, di un dai incuinants aciertât in almancul une des dôs centralinis (cu la contemporanie infrazion dal superament dal 80% dal valôr limit in chê altre), al ven metût in vore tacant dal cuart dì in assence di previsions meteorologjichis che a previodin cundizions favorevulis ae dispersion dal incuinant. Chescj proviodiments straordenaris no vegnin metûts in vore ni pai mieçs pal traspuart public (bus-taxi-auto a nauli cun conducent) e nancje pai veicui a trazion eletriche o alimentâts cun idrogjen, cun metan o cun GPL. Cun di plui, intai dîs cuant che si intint meti in vore proviodiments di fermade dal trafic, e je previodude ancje la limitazion dal esercizi dai implants di riscjaldament alimentâts a gasoli, vueli combustibil e a lens (cheste improibizion no ven metude in vore pes cjalderiis cun filtri antiincuinament). Chest proviodiment, che indi son escludûts i ospedâi, i ricovars, lis cjasis di cure e simîi e ancje lis scuelis maternis e i asîi nît, al consist inte riduzion di 4 oris di ûs zornalîr (di 14 oris di esercizi corint a 10 oris di esercizi limitât) e in dut câs intal contigniment de temperadure interne dai edificis fin al massim di 19°C (cuintri i 20°C).