L’esposizione è aperta
fino al 30 settembre

Pizzi-Cannella, ultimi giorni
per visitare la mostra alla Gamud

Con il 1° ottobre la Galleria d’Arte Moderna chiude per iniziare
il trasferimento delle collezioni nella nuova sede di Casa Cavazzini

C’è ancora qualche giorno per visitare la mostra “Pizzi. Bon à tirer”, allestita alla Galleria d’Arte Moderna del Comune di Udine fino al 30 settembre. Data che coincide anche con la chiusura della Gamud per consentire il trasloco di tutte le collezioni verso la nuova sede del museo a Casa Cavazzini, nel pieno centro storico di Udine.

Prima di chiudere le porte ai visitatori, comunque, in via Ampezzo si potranno ammirare, oltre alle collezioni permenenti, le quarantanove incisioni realizzate dall’artista romano Piero Pizzi Cannella impiegando tecniche varie (acquaforte-acquatinta, puntasecca, maniera a zucchero, carbodurum) e stampate a Udine, presso la Stamperia d’Arte di Corrado Albicocco, a partire dal 2002 e per lo più nel corso del 2010, in varia misura e anche in grande formato.

E per apprezzare al meglio le opere esposte sono in programma due visite guidate con Corrado Albicocco e Isabella Reale. La prima è in calendario lunedì 26 settembre alle 17.30 e la seconda giovedì 29 alle 17.30. A chiusura della mostra, dunque, due visite guidate saranno l’occasione per conoscere più da vicino l’opera recente dell’artista romano ed in particolare la sua tecnica; grazie infatti ad un laboratorio messo a disposizione presso la stamperia udinese Albicocco (via Ermes di Colloredo 8/c)  dopo la visita alla mostra si potrà sperimentare dal vivo il “brivido” e il mistero dell’incisione.

Nell’esposizione, l’artista propone, attraverso una personale cifra linguistica, i temi caratterizzanti la sua ricerca pittorica, tra evocazioni simbolico figurative, scrittura e suggestioni spaziali, imperniati su oggetti legati alla quotidianità esistenziale, spaziando dal microcosmo alla più ampia dimensione architettonica, in parallelo ai suoi cicli pittorici e grafici (le mappe del mondo, cattedrali, Chinatown etc.) esaltando l’espressività del segno e le suggestioni del bianco e nero con il ricorso a “fondini” di carta incollata.

In occasione dell’esposizione, organizzata d’intesa con la stamperia Albicocco e con il patrocinio dell’Istituto Nazionale per la Grafica, è stato pubblicato un catalogo ora in vendita al prezzo speciale di 18 euro. Per informazioni Gamud tel. 0432 295891.