Adottata la variante urbanistica
che individua le aree da espropriare

Percorso ciclopedonale
al parco del Cormor

Il progetto prevede un sistema di percorsi ciclopedonali
per spostarsi rapidamente da una estremità all’altra del parco

Passi avanti per la realizzazione del percorso ciclo pedonale all’interno del comprensorio del parco del Cormor. La giunta ha approvato la delibera, che ora andrà al vaglio del Consiglio comunale, per l’adozione della variante urbanistica che individuerà le aree da espropriare. Il progetto prevede un sistema di percorsi ciclo pedonale utili a chi vuole spostarsi rapidamente da una estremità all’altra del parco, senza interferire con il traffico veicolare, oltre a consentire momenti di relax e di quiete a chi percorre questo luoghi. La prima zona interessata da progetto sarà quella che parte dal capolinea dell’ autobus n. 11 nel Cormor Basso, mentre la seconda zona si trova nei pressi della strada comunale che dalla zona cimiteriale prosegue in via Birago per congiungersi con Viale Venezia. Il percorso sarà però interrotto dall’attraversamento del letto del torrente Cormor ed è per questo che il progetto dovrà prevedere la realizzazione di una passerella pedonale di circa trenta metri, per congiungere i due tratti di pista previsti, attualmente divisi dall’alveo del torrente. Il progetto prevede anche interventi di bonifica e di riqualificazione del verde, in particolare per il miglioramento ambientale della zona compresa tra via Cormor Basso e via Boccaccio. I lavori, per un importo complessivo di 535 mila euro, partiranno fra un anno, al termine del percorso di adozione della variante e di quello relativo agli espropri.