Promossa da domotecnica|divisione condomini con la collaborazione del Comune e di anaci provinciale

Parte da Udine la “Campagna di diagnosi
energetica gratuita per i condomini”

La Campagna sarà presentata durante un convegno riservato
agli amministratori condominiali il 24 ottobre presso la Loggia del Lionello a Udine

Nei condomini con impianto di riscaldamento centralizzato costruiti prima del 1990, il 50% dell’energia acquistata per il riscaldamento viene sprecata a causa di edifici male isolati e impianti obsoleti, energivori e sovradimensionati. Tale inefficienza energetica rappresenta una delle prime tre cause di inquinamento dell’aria in città e, oltre a essere una criticità per enti pubblici e cittadini, è motivo di enormi sprechi anche in denaro per i condòmini stessi. Il tema quindi è molto attuale e necessita di essere affrontato da Istituzioni, addetti ai lavori e cittadini. Domotecnica|Divisione Condomini, dal 2009 in prima linea per promuovere il risparmio energetico negli edifici condominiali, ha avviato con successo in 26 Province italiane la “Campagna di Diagnosi Energetica Gratuita dei condomini con impianto di riscaldamento centralizzato”, coinvolgendo le Istituzioni locali e le associazioni di categoria.

Il prossimo 24 ottobre, il Comune di Udine e ANACI provinciale a fianco di Domotecnica|Divisione Condomini daranno l’avvio alla Campagna di Diagnosi Energetica Gratuita in provincia di Udine nel corso del convegno intitolato “Efficienza energetica in condominio con impianto di riscaldamento centralizzato” (Sala Dei Matrimoni, Piazza Libertà – Loggia del Lionello – Udine, dalle ore 10.30 alle ore 13.00).

La Campagna annuale offre, in esclusiva a tutti gli amministratori condominiali presenti al convegno, la diagnosi energetica gratuita del proprio parco condomini; uno strumento concreto e totalmente gratuito per conoscere esattamente il reale stato di efficienza di impianto e involucro condominiale.

Il convegno vedrà il coinvolgimento di Istituzioni e amministratori di condominio della Provincia di Udine (ai quali ANACI Udine riconoscerà i crediti formativi) e illustrerà gli obblighi normativi nazionali e le prescrizioni regionali in tema di certificazione energetica oltre ad approfondire le opportunità quali le detrazioni fiscali e le soluzioni di intervento autoliquidanti per ridurre gli sprechi energetici, al fine di garantire uno standard di vita più sostenibile, maggiore comfort e un incremento del valore dell’immobile.

La Diagnosi Energetica

Si tratta di una dettagliata analisi dello stato energetico del condominio: una vera e propria fotografia del sistema edificio/impianto in grado di mettere in evidenza criticità e possibili soluzioni. Insomma, uno screening del “condominio in cura” per identificare cause ed entità precise degli sprechi energetici causati principalmente da impianti obsoleti o sovradimensionati.

La Campagna di Diagnosi Energetica, che coinvolgerà Udine e Provincia, vanta le preziose collaborazioni del Comune di Udine e ANACI provinciale (Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e immobiliari).

Il convegno “Efficienza energetica in condominio con impianto di riscaldamento centralizzato” sarà aperto dell’Assessore alla Qualità della Città del Comune di Udine Lorenzo Croattini e da un saluto ai propri Associati da parte di Emanuela Gorgone, Presidente ANACI Udine. Per Domotecnica sarà presente Fabrizio Ferrari, Responsabile Domotecnica|Divisione Condomini. Tra i relatori anche Marco Disnan, Ingegnere Edilizia Privata e Ambiente del Comune di Udine.

Il programma del convegno prevede un’introduzione sugli obblighi normativi nazionali, le prescrizioni regionali e gli strumenti per la valutazione dell’efficienza energetica in condominio con impianto centralizzato. Verranno poi analizzate le fasi della diagnosi energetica e verranno descritte le soluzioni di miglioramento dell’efficienza energetica in condominio con prestazione garantita e accesso a formule di finanziamento dedicate (intervento completamente autoliquidante grazie al risparmio garantito e agli incentivi fiscali attualmente in vigore – 55% e 50%, fino al 30/06/13).

Seguirà infine un’analisi del ruolo fondamentale dell’amministratore condominiale nel promuovere il miglioramento dell’efficienza energetica negli stabili.

Come sostiene l’assessore Lorenzo Croattini, “Gli obiettivi della riduzione delle emissioni in atmosfera e di risparmio energetico propri del Patto dei Sindaci, che il comune di Udine ha voluto sottoscrivere aderendo all’iniziativa dell’Unione Europea, non potrà essere raggiunto senza un fattivo apporto di tutte le componenti della società civile. Amministrazioni pubbliche ma anche singoli cittadini, associazioni di categoria e professionisti devono fare la loro parte e quindi ben venga questa occasione di approfondimento che coinvolge in primis gli amministratori di condominio. Tenendo presente che dai dati del Piano energetico Comunale emerge che i consumi del settore civile sono il 35% del totale dei consumi energetici della città è evidente quanto strategico sia andare ad incidere sui consumi domestici e in città domestico per una parte significativa vuol dire consumi condominiali: riscaldamento, acqua calda, illuminazione.”

“Abbiamo voluto collaborare a questa iniziativa, come Anaci Provinciale di Udine” dichiara Emanuela Gorgone, Presidente ANACI Udine “per dare un segnale sull’attenzione che la nostra Associazione pone riguardo al risparmio energetico, all’utilizzo delle risorse a disposizione per migliorare la resa degli impianti, alla diminuzione del tasso di inquinamento che l’uso del riscaldamento comporta e, non da ultimo,  per far sì che le persone che abitano in condominio siano sicure di pagare il giusto prezzo per godere del diritto di avere l’appartamento riscaldato durante la stagione fredda. Obiettivo degli amministratori condominiali associati all’ANACI è quello di fornire un servizio altamente specializzato, per questo riteniamo fondamentale un continuo aggiornamento sulle nuove tecnologie e sulle novità normative che riguardano il Condominio”.

In un contesto dove gli sprechi energetici sono sempre maggiori,  con conseguenti danni per il bilancio familiare, il benessere del cittadino e l’ambiente, attuare una politica di controllo e sensibilizzazione tramite la diagnosi energetica degli edifici più datati diventa un dovere, non solo per le Istituzioni, al fine di garantire ai cittadini uno standard di vita più sostenibile.

“L’operazione di Diagnosi Energetica Gratuita degli stabili condominiali, in collaborazione con le Amministrazioni locali e ANACI, si è rivelata su tutto il territorio nazionale uno strumento utile ed efficace per verificare lo stato reale del parco condomini italiano” afferma Fabrizio Ferrari “L’attivazione della Campagna nella Provincia di Udine consentirà di migliorare notevolmente la qualità di vita dei cittadini attraverso soluzioni concrete ed efficienti, soluzioni che Domotecnica|Divisione Condomini, attraverso i suoi esperti, può garantire in qualunque tipologia di edificio”.

Fonte Ufficio stampa Zed_Comm