È la 6^ edizione pubblicata,
la prima del nuovo mandato

Pari opportunità, presentato
il bilancio di genere 2013

Del Torre: “Strumento importante dalla cui analisi possono
nascere progetti in favore delle politiche di genere”

“Il sesto bilancio di genere di questo comune, il primo del nuovo mandato, rappresenta un importante punto di svolta al percorso già avviato. Se con l’edizione passata si era infatti passati da un documento di rendicontazione a strumento propositivo per la governance, prende ora avvio una nuova stagione che vede l’inizio di una sperimentazione concreta sul territorio. Sperimentazioni di progetti a favore delle politiche di genere, utili ad attivare nuovi processi di ascolto e di proposte di intervento”.Così l’assessore con delega alla Pari Opportunità, Cinzia Del Torre ha illustrato il Bilancio di Genere 2013 del Comune di Udine, presentato giovedì 19 dicembre a palazzo Morpurgo alla presenza, tra l’altro, del sindaco Furio Honsell e della nuova presidente della Commissione Pari Opportunità, la venticinquenne Sara Rosso, fresca di elezione avvenuta nella serata di mercoledì 18 dicembre.

“Di anno in anno – ha commentato Honsell – ringrazio l’assessore Del Torre per il suo importante lavoro svolto fin dal suo primo mandato come consigliera comunale, così come ringrazio la dirigente Paola Asquini. È anche grazie a loro – ha proseguito – se da un atto di mera buona volontà si è arrivati a uno strumento molto utile nell’analisi delle spese dell’amministrazione comunale impiegate per abbattere la disparità di genere”.

La lettura dei bilanci degli enti pubblici in chiave di genere consente infatti di analizzare le disuguaglianze di genere attraverso un’ottica di trasparenza e rendicontazione della gestione. In questo modo, le amministrazioni possono essere maggiormente consapevoli delle conseguenze su cittadine e cittadini del loro agire e condurre un’azione politica maggiormente equa, efficace ed efficiente.

“Oltre alla consueta classificazione di genere del bilancio comunale – prosegue Del Torre – quest’anno abbiamo voluto raccogliere i dati e le informazioni su un quartiere in particolare, quello delle Magnolie. Attraverso un focus group – spiega – sono state quindi individuate problematiche specifiche e conseguenti proposte di miglioramento, ad alcune delle quali si potrà dare attuazione già nei primi mesi del prossimo anno”.

Ma le novità di questa edizione non finiscono qui. “Nel bilancio di genere del 2013 – racconta ancora l’assessore – sono riportati anche progetti innovativi proposti dal Comitato unico di garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora contro le discriminazioni, come il regolamento sul telelavoro e i passi avanti compiuti dal Servizio Zero Tolerance che, grazie a diversi protocolli firmati con altri enti, diviene sempre più un servizio in rete con il territorio udinese”.

Il bilancio di genere sarà disponibile negli uffici comunali o scaricabile direttamente dal sito internet del Comune di Udine www.comune.udine.it