Mercoledì 6 marzo alle 18
nella sezione Moderna della biblioteca

Pari opportunità, il genere
nella lessicografia italiana

La docente dell’università di Udine Fabiana Fusco presenterà il suo libro
“La lingua e il femminile nella lessicografia italiana. Tra stereotipi e (in)visibilità”

Proseguono gli appuntamenti del Comune di Udine nell’ambito delle iniziative per la Giornata internazionale della donna. Mercoledì 6 marzo alle 18 la sezione Moderna della biblioteca civica, ospiterà la presentazione del libro “La lingua e il femminile nella lessicografia italiana. Tra stereotipi e (in)visibilità” di Fabiana Fusco, edito l’anno scorso dalle Edizioni dell’Orso di Alessandria. L’appuntamento, organizzato dalla biblioteca e dall’assessorato alla Cultura, in collaborazione con la Commissione Pari Opportunità, rientra nel ciclo di incontri “Dialoghi in Biblioteca”. Dialogherà con l’autrice il docente dell’università di Udine Nicola Gasbarro.

Il volume presenta i risultati di uno studio che costituisce una riflessione sugli usi che, giorno dopo giorno, facciamo di talune parole e di talune espressioni logore e stereotipate riflesse nei vocabolari italiani e da lì diffuse. Dopo aver illustrato alcune tematiche generali relative al genere femminile e allo stereotipo di genere nella lingua italiana, la ricerca focalizza l’attenzione sugli aspetti di sessismo linguistico che mostrano delle asimmetrie di trattamento dei significati attribuiti agli uomini e alle donne. Osservatorio privilegiato sono i dizionari che, mirando a descrivere l’impiego della lingua, si configurano come strumenti di conoscenza non solo linguistica.

Scopriremo che ministra, sindaca, ingegnera sono parole come le altre, né belle né brutte: l’unica differenza sta nel fatto che i parlanti non sono sempre abituati a pronunciarle o a scriverle. Solo continuando a discutere e far circolare i nuovi termini, attraverso grammatiche, dizionari, saggi di divulgazione linguistica e i mezzi di informazione, si potrà giungere a un cambiamento nei comportamenti linguistici.

Fabiana Fusco è professoressa associata di Linguistica e Teoria e storia della traduzione presso il Dipartimento di Lingue e Letterature straniere dell’università di Udine. I suoi interessi scientifici si rivolgono all’ambito della linguistica italiana e friulana (comunicazione giovanile e specialistica, lingua e genere), dell’interferenza linguistica (tema cui ha dedicato il saggio “Che cos’è l’interlinguistica”, Roma, Carocci 2008) e della storia e delle tecniche della traduzione (terminologia, traduzione multimediale e autotraduzione), con diverse pubblicazioni, apparse in riviste scientifiche italiane e straniere, in atti di convegno e in volumi vari. È Direttrice vicaria del “Centro Internazionale sul Plurilinguismo” della stessa università, dove coordina progetti di ricerca sulle minoranze linguistiche e sull’educazione plurilingue.