L’impianto, fortemente voluto
dai giovani skater, costerà 100 mila euro

Parco Desio, in arrivo
la pista di skateboard

L’opera, tempo permettendo,
sarà completata entro la fine di agosto

Entro fine agosto Udine avrà finalmente una sua pista per skateboard, che troverà posto nel parco Ardito Desio. Dopo l’approvazione in giunta del progetto definitivo nel febbraio scorso, il 26 maggio sono stati consegnati i lavori all’impresa che realizzerà l’opera.

Tecnici del Comune, insieme con l’assessore alla Gestione Urbana, Gianna Malisani, e il progettista e direttore dei lavori, l’architetto Roberto Nazzi, infatti, hanno dato ufficialmente il mandato alla ditta che si è aggiudicata l’appalto, la Costruzioni Boz di Boz Antonio & C. di Meduno (PN).

“L’impianto – commenta soddisfatta l’assessore alla Gestione Urbana, Gianna Malisani – è stato fortemente sollecitato dagli sportivi udinesi che da anni l’attendevano. Ora, grazie anche ai numerosi incontri avuti con le associazioni durante tutto questo tempo, diamo finalmente il via a quest’opera”. I primi passi verso la realizzazione della struttura, infatti, risalgono al 2007 quando era iniziato l’iter progettuale. Fino all’approvazione da parte della giunta Honsell, che ha dato il via libera anche all’impegno di spesa per un costo complessivo di 100 mila euro. “Appena approvato il progetto definitivo – prosegue l’assessore – avevamo ipotizzato di inaugurarla in autunno e, invece, con la disponibilità dell’impresa, saremo in grado di iniziare i lavori a metà giugno e aprire l’impianto già a fine agosto, tempo permettendo ovviamente”.

E per il giorno dell’inaugurazione, gli skaters delle associazioni coinvolte e presenti anche oggi alla consegna dei lavori, hanno già in mente di organizzare una grande esibizione sportiva per tutti gli appassionati della tavola a quattro ruote.

Nello specifico, l’opera sarà costituita da due elementi complementari, ma indipendenti: una grande vasca (pool) e una platea a piani sfalsati e rampe (bank) di circa 450 mq. La vasca sarà completamente interrata e con pareti ricurve, mentre la platea sarà suddivisa in tre blocchi in ognuno dei quali troveranno posto le varie strutture normalmente utilizzate dagli skater (bank, muretto, passamano, bump to bump e piramidi).