Il documento è stato siglato giovedì
20 dicembre a palazzo D’Aronco

Nuovo protocollo di intesa
tra il Comune e l’Ordine degli Avvocati

Tra le attività disciplinate dall’accordo la consulenza legale per cittadini in stato di disagio economico
e la costituzione di un gruppo di lavoro congiunto per contrastare la violenza contro le donne

Dai convegni e seminari di approfondimento giuridico alla formazione per gli operatori sociali, dalla consulenza legale per cittadini in situazioni di disagio economico agli incontri di educazione alla legalità per le scuole cittadine. Spaziano attraverso vari temi i contenuti del nuovo “Protocollo d’intesa per la realizzazione di iniziative in ambito formativo e solidaristico”,siglato giovedì 20 dicembre a palazzo D’Aronco dal sindaco di Udine, Furio Honsell, e dal presidente dell’Ordine degli Avvocati di Udine, Andrea Galimberti, alla presenza della consigliera comunale Cinzia Del Torre e della segretaria dell’Ordine forense Rosi Toffano. La positiva esperienza ottenuta con i primi due protocolli, formalizzati nel 2005 e nel 2007 con l’obiettivo di valorizzare le professionalità e le competenze dei legali udinesi, ha portato al rinnovo dell’accordo tra i due enti. “Ringrazio l’Ordine degli Avvocati per l’impegno che mette a disposizione con questo protocollo – sottolinea il primo cittadino –. È un accordo molto importante per garantire assistenza legale alle fasce più svantaggiate della popolazione, specialmente in un momento di grave crisi economica come quello che stiamo vivendo”. Il documento sottoscritto prevede una collaborazione tra l’amministrazione comunale e l’Ordine forense per la definizione congiunta di un programma operativo centrato su diverse attività.

I due enti collaboreranno nella realizzazione di convegni, seminari e incontri di approfondimento giuridico su materie di rilevante interesse rivolti a funzionari pubblici, così come per l’organizzazione di iniziative di educazione alla legalità rivolte agli alunni delle scuole medie e superiori. Nell’accordo rientra anche l’attività di consulenza e formazione per gli operatori sociali. Con la firma del protocollo, inoltre, l’Ordine degli Avvocati si impegna a garantire gratuitamente un’attività di consulenza legale extragiudiziaria e di informazione giuridica in favore di cittadini in stato di disagio economico. Questo servizio si svolgerà presso uno sportello messo a disposizione dal Comune secondo modalità che verranno successivamente concordate tra le parti. “Gli avvocati sono particolarmente lieti di rinnovare, attraverso questo protocollo, la collaborazione con il Comune di Udine – spiega il presidente dell’Ordine forense di Udine Galimberti – prestando ancora massima attenzione alle esigenze delle fasce più deboli della cittadinanza”.

Rispetto agli accordi precedenti la versione aggiornata del protocollo implementa ulteriormente le attività legate al tema della violenza, dei maltrattamenti e dello stalking contro le donne (oltre che le problematiche dei minori), un’area di intervento in cui la collaborazione tra i due enti si è rivelata particolarmente positiva anche nello sviluppo del progetto comunale “Zero Tolerance”. Ecco perché Comune e Ordine forense hanno deciso di potenziare la collaborazione relativamente a queste tematiche prevedendo un’estensione del servizio di consulenza legale ai casi di violenza, maltrattamento e stalking nei confronti di donne e minori, oltre alla costituzione di un gruppo di lavoro congiunto e allargato alle forze dell’ordine per monitorare la diffusione di questi fenomeni in città. “Esprimo il mio apprezzamento per l’attività portata avanti dalla consigliera delegata al Bilancio di Genere Cinzia Del Torre e dalla responsabile del progetto “Zero Tolerance” Marina Ellero – afferma il sindaco Honsell –. Con il loro impegno e con la disponibilità dell’Ordine degli Avvocati si potranno potenziare i servizi in favore delle donne e dei minori vittime di reati di maltrattamento”.