Tutto il Sistema Urbano Udinese sarà coinvolto
nel processo di Valutazione ambientale strategica

Nuovo Prgc: prosegue
il percorso partecipativo

Il percorso sarà aperto a 13 Comuni dell'hinterland udinese ai quali
si aggiungerà il Consorzio per lo Sviluppo Industriale del Friuli Centrale

La giunta ha formalizzato il percorso di Valutazione ambientale strategica per la redazione del nuovo piano regolatore comunale individuando tra i soggetti deputati alla valutazione tutti i Comuni contermini. “In questo modo tutti i Comuni che nel 2009 hanno siglato il patto per lo sviluppo sostenibile del Sistema Urbano Udinese – sottolinea l’assessore alla Pianificazione Urbanistica Mariagrazia Santoro – diventano soggetti attivi anche a livello di politica ambientale”. In tutto saranno 13 i Comuni coinvolti dalle attività di consultazione e valutazione del futuro Prgc: Campoformido, Martignacco, Pagnacco, Pasian di Prato, Pavia di Udine, Povoletto, Pradamano,  Pozzuolo, Reana del Rojale, Remanzacco, Tavagnacco e Tricesimo. Tra gli enti interessati dal processo di Vas c’è anche il Consorzio per lo Sviluppo Industriale del Friuli Centrale (ZIU). Con questo passaggio il Comune di Udine continua il processo di partecipazione già avviato con Agenda 21 nella fase di indirizzo di carattere generale e di impostazione delle attività di analisi e valutazione del nuovo piano regolatore. Proprio in questo contesto e utilizzando gli strumenti e le modalità di Agenda 21 locale l’amministrazione comunale ha realizzato numerosi incontri pubblici nei quartieri udinesi (luglio 2009 e marzo 2010) e con i soggetti economici e sociali che vivono e lavorano in città.