Giovedì 7 novembre
alle 17.30 in sala Ajace

Nuove tecnologie,
“Udine città della luce”

In una conferenza, organizzata dal Comune di Udine per Future Forum,
si parlerà dell’importanza della rete come acceleratore per le imprese del territorio

Comunicazioni di ultima generazione, rete come acceleratore per le imprese del territorio, ma anche banda ultralarga,  e uso di web e internet nel prossimo futuro. In poche parole, come una città, in questo caso Udine, possa essere considerata “città della luce”.

Si parlerà di questo e di molto altro ancora nella conferenza che il Comune di Udine organizza per giovedì 7 novembre alle 17.30 in sala Ajace all’interno del ricco programma di Future Forum. Un’occasione per discutere, grazie agli interventi di alcuni massimi esperti nel campo delle comunicazioni di ultima generazione dell’importanza della rete in molte delle sue declinazioni.

“Udine, negli ultimi anni – spiega l’assessore comunale all’Innovazione, Gabriele Giacomini –, ha puntato molto, con importanti investimenti economici, sullo sviluppo della banda larga. Ora, infatti, è in dirittura d’arrivo la realizzazione della rete che collegherà con grande velocità di trasmissione di dati le varie sedi comunali. Un’infrastruttura abilitante per la costruzione di un’amministrazione pubblica sempre più veloce ed efficiente, così come per lo sviluppo di attività industriali contemporanee. Puntare sulle infrastrutture – prosegue – vuol dire creare quindi le condizioni per lo sviluppo di realtà come il Fab Lab, un’officina in grado di offrire servizi personalizzati di fabbricazione digitale”.

Al tavolo dei relatori di “Udine città della luce”, dopo i saluti del sindaco di Udine, Furio Honsell e dell’assessore Giacomini, interverranno numerose personalità di spicco

A parlare per primo sarà Stefano Quintarelli, informatico considerato uno dei pionieri nell’introduzione di internet in Italia e tra i fondatori di I.NET nel 1994, primo Internet Service Provider commerciale in Italia orientato al mercato professionale. A lui il compito di tracciare lo stato dell’arte, sviluppi e prospettive delle tecnologie della comunicazione in banda ultralarga.

A soffermarsi sul ruolo delle infrastrutture in banda ultralarga nell’Agenda digitale italiana ed europea sarà, invece, Luca De Biase, giornalista e scrittore, storico fondatore e caporedattore dell’inserto Nova24 de Il Sole 24Ore dedicato ai temi della ricerca e dell’innovazione.

Sulla rete UltraBroadBand, ovvero la rete internet di ultima generazione, parlerà lo strategy Manager di Telecom Italia, Paolo Del Bono, che illustrerà tutti i dettagli della nuova frontiera delle telecomunicazioni attiva, tra i primi comuni d’Italia, proprio a Udine.

“Innovazione e città di Udine devono diventare un binomio sempre più stretto – conclude Giacomini –. Ma l’innovazione è un’azione che per realizzarsi deve essere pervasiva e soprattutto collettiva. Per questo è fondamentale creare spazi di cultura di innovazione, in cui sia la cittadinanza, sia l’amministrazione possano imparare e confrontarsi per maturare insieme nuove visioni di futuro”.

La conferenza, come ricordato in precedenza, è inserita tra le iniziative che il Comune di Udine ha organizzato, all’interno del progetto europeo “Pitagora”, per Future Forum il ricco cartellone di incontri e conferenze promosso dalla Camera di Commercio di Udine sul tema dell’innovazione, dell’economia e della società. L’incontro è aperto a tutti fino ad esaurimento dei posti disponibili in sala Ajace.