Un’opera da 200 mila euro che permette
di mettere in sicurezza un incrocio pericoloso

Nuova rotatoria di Godia,
conclusi i lavori

L’area è stata riaperta
completamente alla circolazione

Con un breve sopralluogo di verifica da parte dei tecnici comunali, che si è tenuto giovedì 28 febbraio, i lavori per realizzazione della nuova rotatoria di Godia si sono ufficialmente conclusi e l’area è stata riaperta completamente riaperta alla circolazione. Un intervento molto importante per la messa in sicurezza di un tratto stradale particolarmente pericoloso per le caratteristiche dell’incrocio, corrispondente all’intersezione tra via Cividina e la strada provinciale n. 15 “Di Faedis”. Con la nuova rotonda si risolvono diverse problematiche: si riduce la velocità di percorrenza, migliora la sicurezza dell’incrocio e il traffico veicolare viene reso più scorrevole.

“Sono molto soddisfatto del completamento di quest’opera perché permette di risolvere una criticità molto severa per la viabilità della zona – sottolinea il sindaco di Udine Furio Honsell –. Ringrazio l’assessore provinciale Mattiussi per la collaborazione che ha garantito contribuendo a velocizzare l’iter burocratico”. L’intervento, infatti, pur essendo completamente a carico del Comune per un importo complessivo di circa 200 mila euro, ha interessato anche tratti di strada provinciale, oltre che del Comune di Tavagnacco. Un accordo tra i tre enti ha permesso di snellire le procedure burocratiche necessarie anche grazie a un’emissione coordinata delle relative ordinanze, con la quale è stato possibile rispettare i tempi. La realizzazione della rotonda è stata integrata da alcuni lavori minori, in particolare la sistemazione della stradina di immissione alle case vicine con griglie per lo sgrondo delle acque e l’introduzione di “archetti” per evitare manovre pericolose.

“Voglio ringraziare i tecnici comunali, i progettisti e la ditta udinese Staffetta che ha eseguito i lavori rispettando i tempi previsti – evidenzia l’assessore alla Mobilità, Enrico Pizza –. Ricordo inoltre che il Comune di Udine ha già approvato anche il progetto definitivo per la realizzazione della rotatoria di via Bariglaria, altro punto nero di questa zona e per il quale il Comune ha stanziato 120 mila euro che si sommeranno al contributo di 80 mila euro dell’amministrazione regionale. Con queste due opere diamo risposta a due importanti criticità a livello di viabilità cittadina”.