Sabato 23 aprile in programma una visita guidata

Nievo, ultimi giorni
per visitare la mostra

L’esposizione chiuderà i battenti il 30 aprile e propone una selezione
di numerosi scritti autografi, opere e disegni del poeta soldato

C’è ancora qualche giorno per visitare a palazzo Giacomelli la mostra Io nacqui Veneziano… e morrò per la grazia di Dio Italiano. Ippolito Nievo negli scritti autografi verso l’Unità d’Italia”, allestita fino al 30 aprile nella sede del Museo Etnografico del Friuli in via Grazzano.

L’esposizione, ideata dalla Fondazione Ippolito e Stanislao Nievo e realizzata dalla Fondazione stessa con la biblioteca civica “Vincenzo Joppi”, con la collaborazione della biblioteca comunale Teresiana di Mantova e i Civici Musei udinesi è stata allestita in occasione del 150° anniversario della scomparsa del “poeta soldato” e del contemporaneo anniversario dell’Unità d’Italia.

In mostra una selezione dei numerosi scritti autografi del Nievo e di alcune sue prime edizioni, con al centro il suo capolavoro, l’originale delle “Confessioni d’un italiano” in tre tomi, custodito dalla biblioteca Teresiana da cui arrivano anche altri quattro manoscritti. Accanto a questi, l’autografo del suo primo romanzo, “L’Antiafrodisiaco per l’amor platonico”, nella trascrizione del 1852 di proprietà della famiglia Nievo.

Dalla ragguardevole raccolta di documenti nieviani conservata dalla biblioteca civica di Udine, che, insieme alla Teresiana di Mantova, custodisce il maggior numero di autografi di Ippolito, sono state scelte le prime e le ultime lettere scritte da Nievo a familiari ed amici, scritti e abbozzi di sue opere, i primi articoli apparsi su giornali udinesi, le prime raccolte di sue poesie uscite a Udine nel 1854 e nel 1855 oltre ad alcuni suoi disegni.

L’esposizione intende offrire alla città, oltre agli aspetti più noti e conosciuti dello scrittore garibaldino, anche quelli più legati all’ambiente udinese e friulano, riportando riferimenti a luoghi e persone locali a noi note ancora oggi. Il catalogo è stato curato da Mariarosa Santiloni della Fondazione Nievo e da Francesca Tamburlini della “Joppi”, con la collaborazione di Raffaella Perini della biblioteca Teresiana di Mantova.

La mostra è visitabile dal martedì alla domenica dalle 10.30 alle 17. Sabato 23 aprile alle 15.30, inoltre, è in programma una visita guidata dagli esperti della società cooperativa Sistema Museo per la quale è possibile prenotarsi al numero 800 961993. Per informazioni e prenotazioni di visite scolastiche è possibile telefonare direttamente al museo al numero 0432 271920



Tags: