Il primo appuntamento martedì
1°aprile alle 20.30 al Visionario

Natura e biodiversità
protagoniste con “Biomovies”

Tornano gli appuntamenti con i più bei documentari naturalistici
proposti dal Mfsn in collaborazione con Cec e Arpa

Torna, a partire da martedì 1° aprile, “Biomovies” il ciclo di film a tematica naturalistica proposti dal Museo Friulano di Storia Naturale del Comune di Udine, in collaborazione con il Cec Centro Espressioni Cinematografiche, Sondrio Festival, Arpa Fvg e LaRea.

I documentari proposti quest’anno affronteranno tutti il tema della biodiversità, approfondendo così anche alcuni aspetti al centro della mostra “Biodiversitas” allestita presso l’ex chiesa di San Francesco fino al 27 aprile. Tutte le proiezioni, come sempre, si svolgeranno al cinema “Visionario” e saranno accompagnate di volta in volta dall’introduzione dei conservatori del museo udinese e, per la seconda serata, anche da un esperto della struttura regionale per l’educazione ambientale (LaRea).

Il primo appuntamento, come ricordato, è per martedì 1° aprile alle 20.30 con il documentario “La Palude” del tedesco Jan Haft, un intenso viaggio che condurrà lo spettatore nelle paludi e nelle brughiere centroeuropee, alla scoperta delle peculiarità che li caratterizzano e che le rendono fra gli ultimi baluardi di biodiversità in una pianura ormai quasi interamente coltivata.

Il secondo appuntamento è per martedì 8 aprile, sempre alle 20.30, stavolta con due documentari. Il primo, “La natura in palmo di mano”, realizzato da Diego Cenetiempo nell’ambito del progetto interreg Italia-Slovenia SiiT, che ha interessato l’Arpa regionale e il LaRea, è anch’esso un viaggio dalla valle del Triglav al Parco Delta del Po con zaino e smartphone a portata di mano alla scoperta della biodiversità. La seconda pellicola è “Il migliore dei mondi possibili” di Marco Andreini e Paolo Fioratti, che farà riscoprire come le Alpi siano riuscite a mantenere “un’anima selvaggia” nonostante la millenaria presenza dell’uomo.

Gli appuntamenti, come anticipato, saranno introdotti da Massimo Buccheri, Luca Dorigo, Manuela Giovannelli e Paolo Glerean del Museo Friulano di Storia Naturale cui si aggiungerà, per l’8 aprile, Sergio Sichenze del LaRea.



Tags: