Un bando, in pubblicazione nei prossimi giorni,
metterà a disposizione fino a 25 mila euro

Natale nei quartieri: dal Comune
un fondo per sostenere gli eventi

Venanzi: «Lo scopo è arricchire l'offerta cittadina attraverso un modello di premialità
che possa promuovere l'aggregazione e coinvolgere quartieri e periferie»

albero_nataleNella seduta di martedì 10 ottobre la giunta comunale ha approvato, su proposta dell’assessore alle Attività produttive e turistiche, Alessandro Venanzi, un bando che mette a disposizione fino a 25 mila euro per iniziative con finalità turistiche e di promozione del territorio dedicate alla celebrazione del Natale, di Capodanno e dell’Epifania. L’avviso pubblico, che sarà pubblicato nei prossimi giorni sul sito del Comune e resterà aperto fino a martedì 31 ottobre, permetterà di finanziare l’80% delle spese (estendibile fino al 100% per gli eventi giudicati più meritevoli) fino a un importo massimo di 1.500 euro.

«Il bando, indirizzato al tessuto associativo e non – spiega l’assessore Venanzi –, vuole sostenere le iniziative del periodo natalizio, organizzate nei quartieri e nei borghi cittadini e capaci di creare aggregazione con un pubblico trasversale e in luoghi diversi anche da quelli ‘canonici’ della città. Lo scopo è arricchire l’offerta cittadina attraverso un modello di premialità che possa coinvolgere in particolare quartieri e periferie, sostenere attività già auto-organizzate, stimolare nuove realtà e promuovere l’autonomia tecnica ed organizzativa, oltre che l’aggregazione e la collaborazione tra diversi soggetti».

Le iniziative che verranno proposte dovranno svolgersi dal 1° dicembre 2017 al 10 gennaio 2018 a Udine in spazi cittadini o strutture pubbliche e private significative per la città, liberamente accessibili al pubblico. I progetti partecipanti potranno prevedere la realizzazione di alberi di Natale, arredi urbani e allestimenti a tema, attività a carattere musicale (a esempio cori, concerti), laboratori per bambini, attività culturali articolate nelle varie discipline artistiche e dello spettacolo a beneficio di un quartiere, di una via o di una piazza. Sono escluse le luminarie natalizie che invece vengono curate anche quest’anno da Confcommercio e UdineIdea e che godono già del supporto economico dell’amministrazione con l’attivazione dei contratti di fornitura elettrica, le installazioni e altre iniziative.

La qualità complessiva delle proposte sarà valutata in base a una serie di criteri che premieranno il livello tecnico dell’evento, l’originalità e l’innovazione, la capacità aggregativa di diversi soggetti associativi del territorio, la quota di autofinanziamento o cofinanziamento da parte di soggetti diversi. Particolarmente importanti, in quest’ottica, risulteranno il luogo di svolgimento dell’iniziativa e il target di pubblico. «Abbiamo scelto di privilegiare gli eventi che valorizzeranno i borghi storici e i quartieri – sottolinea Venanzi –, così come le iniziative rivolte a un pubblico transgenerazionale e interculturale».

I progetti prescelti verranno patrocinati dall’amministrazione comunale, potranno esser inseriti nel cartellone di “Dicembre a Udine” e godere di altre forme di finanziamento da parte del Comune, fermo restando che ogni richiesta dovrà esser inserita dettagliatamente nella documentazione presentata con la proposta. Maggiori informazioni saranno a disposizione nei prossimi giorni sul sito del Comune di Udine (www.comune.udine.gov.it), dove verrà pubblicato il bando e la modulistica necessaria per richiedere i contributi.

 

#news