Sabato 7 dicembre alle 12
in piazza Libertà

Natale, cerimonia in grande stile
per l’accensione dell’albero

Parteciperanno all'inaugurazione Serracchiani, Honsell, Venanzi, il governatore
della Carinzia Kaiser, oltre a 50 bambini e una rappresentanza dell’Ersa

Dopo alcuni anni di assenza, l’albero natalizio torna in piazza Libertà. Uno dei simboli del Natale, infatti, dopo essere stato allestito in piazza Duomo nelle ultime edizioni torna nella sua tradizionale collocazione al centro del terrapieno della Loggia di San Giovanni. Un abete alto circa 15 metri che quest’anno è stato donato al Comune di Udine dalla regione austriaca della Carinzia e dall’associazione “Pro Natura Kärnten”.

L’accensione, con tanto di cerimonia ufficiale, è prevista per sabato 7 dicembre alle 12, alla presenza dalla presidente della Regione, Debora Serracchiani, del sindaco di Udine, Furio Honsell, dell’assessore comunale alle Attività Produttive e turistiche, Alessandro Venanzi, del governatore della Carinzia, Peter Kaiser e del parroco della parrocchia del Duomo, monsignor Luciano Nobile per la tradizionale benedizione. A colorare l’atmosfera ci sarà anche l’orchestra carinziana, una cinquantina di bambini della scuola elementare IV Novembre di Udine oltre all’Ersa Fvg che presenterà le eccellenze enograstronomiche della regione.

“Una cerimonia fortemente voluta da questo assessorato – spiega Venanzi –, sia per ringraziare della loro generosità gli amici austriaci, sia per consolidare maggiormente i rapporti tra Friuli e Carinzia nell’ottica di sviluppo di iniziative congiunte nei rispettivi territori e sfruttare così al meglio il reciproco potenziale turistico. Quest’anno – prosegue l’assessore – al di là del contributo economico che il Comune di Udine ha direttamente stanziato per le attività natalizie, abbiamo voluto favorire tutte le iniziative organizzate e messe a punto dai commercianti e dagli esercenti del centro storico. A tutti loro, dunque, va il mio personale ringraziamento”.

Tra le numerose novità di questa edizione del Natale cittadino, si può anticipare, ad esempio, la creazione di una foresta verde in via Ginnasio Vecchio, o la festa, tra concerti e mercatini, di borgo Grazzano o, ancora, i tanti appuntamenti musicali e non solo proposti da borgo Portanuova.

“Un ringraziamento particolare – continua Venanzi – va ai commercianti del centro storico, che quest’anno hanno deciso di aderire ancora più in massa rispetto agli anni passati consentendo l’illuminazione di ben 24 vie anziché undici come l’anno scorso. Un modo per mettersi in gioco a beneficio dell’intero sistema turistico e del commercio. Quando oltre 300 attività, grazie al coordinamento dell’associazione UdineIdea e Confcommercio, decidono di mettersi insieme per il rilancio della città è senza dubbio – conclude – un successo e motivo di grande soddisfazione”.

Altra novità di quest’anno, infine, riguarda il mercato natalizio di Confartigianato che si sposta da piazza Duomo, dove ci saranno nuove sorprese ancora top secret per grandi e piccini, a piazza San Giacomo. Il cuore del centro storico, infatti, si illuminerà delle luci di circa sedici casette con i prodotti dell’artigianato locale pronti a far bella mostra di sé. Ai colori del Natale faranno da corollario anche le note dei concerti gospel e delle più famose carols natalizie proposte dal palco allestito all’angolo della piazza, senza contare le numerose iniziative espressamente dedicate ai bambini dal Ludobus del Comune e da un “baby corner” con giochi e attrazioni per i più piccini organizzati grazie all’impegno delle categorie economiche.