Sabato 12 febbraio alle 11 alla scuola media
Valussi l’evento conclusivo dell’iniziativa

“Moviti”, successo
per la nuova edizione

Sono 3700 i ragazzi e 144 le classi delle scuole primarie e secondarie di primo
grado della città che hanno aderito all’edizione di quest’anno del progetto

Oltre 2500 ore di animazione sportiva, ben 3700 alunni e 144 classi coinvolte in decine di progetti curati dalle associazioni e dalle federazioni sportive. Sono i numero della nuova edizione di “Moviti”, il piano di interventi di animazione e attività sportiva a scuola del Comune di Udine, che domani sabato 12 febbraio alle 11, nella palestra della scuola media “Valussi”, in via Petrarca, vivrà il suo atto conclusivo.

Giunta alla sua seconda edizione, questa iniziativa sembra aver già conquistato il successo dei ragazzi e delle famiglie: quest’anno il progetto ha coinvolto ben 3700 ragazzi e 144 classi delle scuole dell’obbligo cittadine. Nell’incontro di domani, a conclusione dell’attività annuale, il sindaco di Udine Furio Honsell e l’assessore all’Istruzione e allo Sport Kristian Franzil consegneranno ai dirigenti e ai rappresentanti scolatici delle nuove dotazioni di materiale sportivo donate dall’amministrazione comunale anche in vista della prossima edizione del progetto.

L’iniziativa, ideata dal Comune di Udine, gestita dall’ASD “Prima Scuola Pallavolo” e realizzata in collaborazione con tutte le scuole primarie e secondarie di primo grado della città, il Coni provinciale, l’ufficio provinciale di Educazione Fisica, il corso di Scienze Motorie dell’università degli Studi di Udine, otto federazioni e ben 20 associazioni sportive, mira a promuovere e valorizzare, attraverso una serie di interventi, la diffusione della pratica sportiva, con particolare riguardo alla dimensione educativa e partecipativa della stessa. All’attività sportiva, si è affiancata un’intensa attività di comunicazione che ha compreso la realizzazione di un sito web appositamente dedicato (www.moviti.it), la stampa di un foglio periodico distribuito in tutte le scuole cittadine, un calendario 2011, ma anche gadget, magliette e tante altre piccole iniziative che sono servite per veicolare ancora meglio e più efficacemente l’idea di fondo. Nell’ambito del progetto è rientrato anche un piano di formazione qualificata per gli adulti coinvolti (docenti, educatori, allenatori e anche genitori), che si è concentrato sui metodi per fare dello sport uno strumento educativo.

Il progetto, costato complessivamente 150 mila euro e coperto da fondi del Comune e da finanziamenti statali e regionali, deriva direttamente dai principi della “Carta dei diritti dei ragazzi e delle ragazze che fanno sport”, scritta dal Consiglio comunale dei Ragazzi e adottata dal Consiglio comunale cittadino. “Il valore aggiunto del progetto sta proprio – sottolinea il sindaco Furio Honsell – nell’essere riusciti a raccogliere le idee dei diretti interessati, cioè dei ragazzi. Inoltre sono particolarmente soddisfatto di questa iniziativa perché centra un obiettivo inserito nel mio programma elettorale: offrire a bambini e ragazzi la possibilità di cimentarsi con il maggior numero di sport possibili”. Moltissime le discipline inserite nell’offerta a disposizione delle scuole: badmington, hockey su prato, bocce, judo, scherma, tiro con l’arco e tiro a volo, ginnastica ritmica e artistica, pallamano, pugilato, ciclismo, atletica, baseball, pallavolo, nordic walking, basket, calcio, rugby. “Con questa iniziativa lo sport diventa strumento di socializzazione, rispetto per l’altro e delle regole – commenta l’assessore all’Istruzione Kristian Franzil –. È un progetto importante sia per il numero di associazioni e realtà del mondo sportivo sia per la quantità di scuole aderenti”.

Nel complesso sono 38 i soggetti coinvolti dal progetto: oltre al Comune ci sono il Coni provinciale, l’ufficio provinciale di Educazione Fisica, il corso di Scienze Motorie dell’università degli Studi di Udine, i quattro circoli didattici cittadini, le scuole secondarie di primo grado di via Petrarca e di piazza Garibaldi, le Federazioni italiane badmington, pugilato, hockey su prato, arti marziali, bocce, pallamano, la Federazione ciclistica italiana, i Comitati provinciali Csi e Uisp, le associazioni sportive dilettantistiche Atletica Udinese Malignani, Joki, White Sox Buttrio Baseball, Prima Scuola Pallavolo, Volleybuss, Polisportiva Studentesca Malignani, CSEN Friuli nordic walking, Over Bug Line, Polisportiva Judo Club Udine, Udine Basket Club, Pallacanestro Laipacco, Libero Atletico Rizzi, Nuova Atletica del Friuli, Leonorso Rugby Udine, Insieme con noi, Judo Tenri Udine, Ciclo Assi Friuli, Sport Team Judo Udine.



Tags: