Mostra ‘I colori della seduzione. Giambattista Tiepolo e Paolo Veronese

Fino al 1° aprile in Castello è allestita la mostra ‘I colori della seduzione. Giambattista Tiepolo e PaoloVeronese’.
Un’occasione unica per vedere riunite, dopo quasi duecento anni, le due tele che compongono il ‘Mosè salvato dalle acque’  di Giambattista Tiepolo. L’opera, tagliata negli anni ’20 dell’800, viene proposta nella sua composizione originaria, riaccostando il Mosè della Scottish National Gallery di Edimburgo con l’Alabardiere della collezione Agnelli di Torino, così come  documentato da una copia coeva attribuita a Giandomenico Tiepolo della Staatsgalerie di Stoccarda.
Ideale risulta l’accostamento al ‘Mosè salvato dalle acque’ di Paolo Veronese del Musée des Beaux Arts di Digione, per rilevare le assonanze e la personale soluzione adottata da Tiepolo.  La mostra è articolata in quattro sezioni nelle quali Tiepolo e Veronese vengono messi a confronto nella trattazione di alcuni temi religiosi, mitologici e della storia antica: il Mosè salvato dalle acque, il Ratto d’Europa, le Cene e i Banchetti e l’Adorazione dei Magi.

GIORNI E ORARI:
da martedì a domenica
dalle 10.30 alle 17.00
chiuso il lunedì

LUOGO:
Civici Musei del Castello

NOME ORGANIZZATORE:
Civici Musei

CONTATTI:
tel. 0432 271591