Mostra ‘Acquasantiere e chiesette campestri in Friuli’

L’esposizione, allestita presso la Casa della Confraternita è visitabile dal 1° al 17 febbraio e, come ogni anno, commemora la festività di S. Biagio.
La prima esposizione si tratta di una ventina di fotografie di Claudio Marcon dedicate alle chiesette votive friulane, mute e preziose testimonianze della cultura e dell’arte popolare dei secoli passati. Il fotografo ha preferito concentrarsi su alcune zone particolari del Friuli. Con l’eccezione di Bicinicco e Clauiano nella Bassa Friulana, le altre immagini riguardano alcuni esemplari che, per usare la suddivisione utilizzata nel pionieristico lavoro di don Giuseppe Marchetti, si trovano nel “Friuli collinare” e nell’“Oltre Torre”.
Per quanto riguarda le Acquasantiere, oggetto ora desueto, ma una volta molto diffuso nell’arredo domestico, viene esposta la collezione di acquasantiere antiche di Maria Cossettini Baldassi e quelle realizzate da Lourdes Tonino utilizzando diverse tecniche della ceramica interpretando e riproducendo in esse dettagli e particolari del Tempietto di Cividale, del duomo di Gemona e di Udine.
Ingresso libero

GIORNI E ORARI:
1° febbraio dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00
2 e 3 febbraio  dalle 9.00 alle 18.30
dal 5 al 17 febbraio dalle 9.00 alle 18.30

LUOGO:
Casa della Confraternita in Castello

NOME ORGANIZZATORE:
Comune di Udine – Civici Musei

CONTATTI:
Civici Musei
tel. 0432 271591