Venerdì 7 dicembre alle 18 a Casa Cavazzini

Morello e le lettere
con carattere “senza/con senso”

Il nuovo Museo ospita la presentazione del catalogo edito dal Triennale Design
Museum che ha esposto le opere del grafic designer friulano

Recuperare vecchie lettere, dimenticate e usurate dal tempo, e utilizzarle per veicolare nuovi messaggi. È quanto ha fatto il grafico e designer friulano Bruno Morello, che ha esposto le sue opere al Triennale Design Museum di Milano nell’ambito della mostra ‘Lettere con carattere: senza con/senso’.Di quel progetto rimane oggi il prezioso catalogo edito dal Triennale Design Museum che la direttrice Silvana Annicchiarico e il curatore Mario Piazza presenteranno venerdì 7 dicembre alle 18 a Casa Cavazzini, Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Udine. Il volume si compone dei contributi di Annicchiarico, Piazza e di Ila Bèka che insieme a Louise Lemoine è colui che ha realizzato il video Frammenti di Bruno Morello visibile nel DVD allegato al libro.

Nel maggio 2012, il Triennale Design Museum a Milano ha ospitato la mostra Lettere con carattere: senza con/ senso. Da Kensington Garden London un progetto di ricerca di Bruno Morello, a cura di Mario Piazza, costituito da 118 opere grafiche, che trattavano in maniera originale il tema del riuso e del riciclo, sviluppavano una riflessione sull’essenza del linguaggio come “gioco comunicativo” e aiutavano a guardare con occhi nuovi la realtà quotidiana che ci circonda. Morello inizia a “catturare lettere” nel 2008, quando a New York acquista una macchina fotografica super compatta. Da quel giorno, nei suoi viaggi inizia a fotografare qualsiasi tipo di lettera e numero che incontra, capaci di attrarlo e suscitare in lui un’emozione visiva. La serie di opere in mostra a Milano derivava dalla rielaborazione di quattro fotografie scattate dall’autore casualmente e istintivamente sul ponte di Kensington Gardens a Londra nel novembre 2010. Dalle quattro fotografie Morello ha ricavato 12 lettere con le quali ha costruito 100 parole. Con le 100 parole ha costruito delle frasi “senza con/ senso”, che affrontano temi legati al nostro tempo, passato presente futuro. La font fotografata e con la quale sono costruite le parole è l’Helvetica.

Il progetto che fa rivivere di nuovi significati le lettere de/contestualizzate rintracciate da Morello nei Kensington Gardens a Londra sarà presentato a Udine non solo nella sua essenza teorica, ma anche attraverso il coinvolgimento del pubblico chiamato a ricostruire frasi e parole che da quelle originarie 12 lettere prenderanno nuovamente forma e contenuto.

Per informazioni: Casa Cavazzini Museo d’Arte Moderna e Contemporanea Via Cavour, 14 Udine

Civici Musei di Udine tel. 0432.414772  www.udinecultura.it/casacavazzini