Il sindaco Honsell ha firmato l’adesione dell’amministrazione comunale

Mobilità elettrica, il Comune aderisce
al progetto europeo “Eurolive”

Il progetto, presentato dall’Agenzia per la mobilità della città di Barcellona,
punta a promuovere la mobilità sostenibile attraverso la diffusione di veicoli elettrici

Promuovere la mobilità sostenibile attraverso la diffusione di veicoli elettrici. Con la firma apposta dal sindaco Furio Honsell il Comune di Udine aderisce ufficialmente alla proposta progettuale “EuroLIVE” dell’Iniziativa Centroeuropea (In.Ce), organizzazione internazionale con sede in Friuli Venezia Giulia e che avrà come coordinamento tecnico l’Agenzia per la mobilità della città di Barcellona.La proposta progettuale sarà presentata all’interno del bando 2013 del Programma della Commissione Europea Energia Intelligente per l’Europa 2007-2013 (EIE II) con l’obiettivo di promuovere la mobilità a livello comunale e regionale tramite l’implementazione dei più validi e testati protocolli per la diffusione di veicoli elettrici.

Il progetto dell’agenzia European Logistics for the Implementation of the Electric Vehicle, coordinata dall’Istituto catalano per la ricerca energetica dell’università di Barcellona, intende infatti promuovere un approccio sinergico alla filiera dell’elettromobilità coinvolgendo gli attori locali, le istituzioni comunitarie, il comparto industriale, approfondendo e diffondendo le migliori pratiche programmatorie, urbanistiche e finanziarie volte a dotarsi di questa importante opzione di mobilità sostenibile avanzata. L’iniziativa si pone inoltre l’obiettivo specifico di dare supporto alle città europee di media grandezza nell’accelerare il processo di introduzione dei veicoli elettrici, creando un network di uffici locali per la promozione di questo tipo di mezzi.

Al momento hanno già aderito al progetto il Comune di Firenze e la Regione Toscana, oltre a diversi altri enti europei in Svezia, nel Regno Unito e in Belgio. Anche il Comune di Udine, al pari delle altre amministrazioni partecipanti, potrà, con questa adesione, partecipare al forum internazionale delle città all’interno del coordinamento dell’Iniziativa Centropeuropea, beneficiare dei piani e programmi già realizzati in città con modelli di mobilità avanzati come Barcellona o Malmö, acquisire informazioni all’avanguardia sui vari aspetti dell’elettromobilità, interloquire con gli esperti internazionali su aspetti urbanistici, legali, programmatori e di project financing, partecipare ai futuri bandi comunitari con un paternariato già formato ed esperto. Grazie a questa adesione, inoltre, la città di Udine potrebbe ospitare prossimamente un seminario europeo sulla mobilità sostenibile per l’elettromobilità.