Venerdì 14 febbraio luci spente
in castello e sui monumenti di piazza Libertà

“M’illumino di meno”, Udine
conferma la sua adesione

Insieme con il Comune partecipano all’iniziativa di “Caterpillar”
anche Legambiente, aBicitUdine e Borgo Ospedale Vecchio

Una notte “a lume di candela” in castello e in piazza Libertà per “illuminare” le menti sull’importanza del risparmio energetico. Anche quest’anno il Comune di Udine aderisce alla campagna “M’illumino di meno con lo spegnimento, a partire dalle 18 e per tutta la notte di venerdì 14 febbraio, delle luci del castello e dell’illuminazione pubblica dei monumenti di piazza Libertà (loggia di San Giovanni esclusa). “Udine ha avviato da tempo un articolato programma di azioni di politiche energetiche che vanno nella direzione della sostenibilità – sottolinea il sindaco di Udine, Furio Honsell –. Basti pensare all’introduzione del fotovoltaico negli interventi sulle scuole e gli edifici pubblici, all’adozione del regolamento edilizio CasaClima, o anche all’adesione al “Patto dei sindaci”, il cosiddetto “20-20-20”, il progetto dell’Unione Europea che pone alle città l’obiettivo di ridurre di oltre il 20% le proprie emissioni di gas serra entro il 2020 attraverso politiche e misure locali capaci di aumentare almeno del 20% il ricorso alle fonti di energia rinnovabile. Anche M’illumino di meno è una di queste azioni nella misura in cui serve a sensibilizzare la cittadinanza sull’importanza del risparmio energetico”.

Anche quest’anno, quindi, il capoluogo friulano risponde con entusiasmo all’appello di “Caterpillar”, la trasmissione di Radio2 che organizza la manifestazione. “Quest’anno abbiamo voluto dare un segnale ancora più forte di adesione all’iniziativa – spiega l’assessore all’Ambiente, Enrico Pizza – non limitandoci alla sola ora simbolica, in un momento in cui spesso le persone sono spesso indaffarate, ma estendendo lo spegnimento delle luci. Speriamo che questa scelta possa far riflettere ancor di più sui temi del risparmio energetico e della sostenibilità”.

Il Comune di Udine aderirà all’evento di Caterpillar anche con la Ludoteca comunale, che dalle 17 alle 18 proporrà l’iniziativa “M’il-lumìno di più” (con l’accento sulla penultima sillaba), un laboratorio dedicato alla realizzazione di lumini galleggianti che saranno “liberati” nel laghetto del giardino del Torso. Contestualmente all’evento, sarà anche attenuata l’illuminazione del parco adiacente alla Ludoteca. Inoltre, tutti coloro che si recano in Ludoteca in bicicletta riceveranno, esibendo il casco protettivo o il giubbino catarifrangente, un simpatico regalo. Venerdì 14 febbraio la “casa dei giochi” di via del Sale sarà aperta dalle 16 alle 19. Ingresso libero e gratuito. Per informazioni ci si può rivolgere alla Ludoteca (0432 271677-756).

L’amministrazione comunale aderirà a “M’illumino di meno” anche con la  biblioteca civica “V. Joppi”: per l’occasione nella sezione Moderna e sul sito www.sbhu.it saranno messe a disposizione le bibliografie dei documenti dedicati ai temi del risparmio energetico e dell’utilizzo sicuro della bicicletta.

Tra le partecipazioni all’evento non poteva mancare il circolo Legambiente di Udine, che proporrà una cena di San Valentino a lume di candela (prenotazione obbligatoria al 0432 728959 o cell. 338 855515) e sarà presente in piazza XX Settembre (angolo bar Savio) dalle 18 alle 19. Dalle 19 alle 20, inoltre,  in collaborazione con la Bottega del Mondo, in via Treppo 10, Legambiente proporrà anche un aperitivo e la proiezione di un film documentario. Aderisce all’evento anche aBicitUdine: i meccanici volontari dell’associazione udinese della Fiab saranno presenti, in largo dei Pecile dalle 18 alle 20, per offrire un controllo gratuito delle luci a tutti i ciclisti che lo desiderano, fornendo anche consigli e materiali per migliorare visibilità e sicurezza. Alle 20 tutti i presenti potranno partecipare a una pedalata in notturna lungo le ciclabili della città. All’appello di Caterpillar risponde anche l’associazione Borgo Ginnasio Vecchio, con lo spegnimento delle luci all’interno del borgo per le iniziative in programma la sera del 14 febbraio.