Venerdì 6 settembre alle 17.30 l'opera sarà inaugurata
nell'area verde di piazzetta Belloni

Michele Piva, la famiglia
dona una scultura alla città

Il sindaco Honsell: “A nome della città ringrazio
la famiglia Piva per questa importante donazione"

Piazzetta Belloni, uno degli scorci più caratteristici del centro storico di Udine, si arricchisce di un’opera di un’importante artista udinese. Venerdì 6 settembre alle 17.30, alla presenza del sindaco di Udine, Furio Honsell, nell’area verde di piazzetta Belloni, è in programma lo scoprimento e l’inaugurazione di una scultura realizzata da Michele Piva, pittore e scultore udinese recentemente scomparso. “A nome della città ringrazio la famiglia Piva per questa importante donazione – sottolinea Honsell –, che esaudisce un desiderio espresso in vita dallo stesso artista e impreziosisce il centro storico cittadino di un’importante opera”. Parteciperà alla cerimonia inaugurale anche la signora Franca Candotti, moglie dell’artista scomparso, accompagnata dalle figlie Michela e Annapaola. La scultura, un’opera in ferro di circa due metri, entra così a far parte delle collezioni d’arte contemporanea del Museo di Casa Cavazzini. Sempre domani, grazie alla disponibilità dei gestori, il negozio di abbigliamento Catellan, in piazzetta Belloni, esporrà altre opere dell’artista udinese.

Nato nel 1931 in una Fiume ancora italiana, Michele Piva, dopo aver studiato a Roma, Milano e Venezia, ha vissuto e lavorato a Udine per moltissimi anni e fino alla sua scomparsa, avvenuta nel maggio scorso. Una carriera, per lo più pittorica, che lo ha portato a esporre con assiduità prima in regione e successivamente in molte città d’Italia, come Roma, Milano, Verona, Brescia, Belluno, Rovigo e anche all’estero, a New York. Proprio all’inizio di quest’anno l’artista aveva esposto, nelle Gallerie del Progetto in collaborazione con i Civici Musei, la sua mostra monografica “Lager”, che era ritornata a Udine dopo il suo debutto, avvenuto nel 1970, e al termine di un tour che l’aveva portata in numerose città italiane.