Il Comune investirà 1,8 milioni di euro
per riqualificare 30 strade della città

Maxi-piano asfaltature:
approvato il progetto definitivo

Nel piano di interventi è prevista anche l'introduzione di limitatori
di velocità, come attraversamenti pedonali e rampe di pendenza

Con l’approvazione del progetto definitivo la giunta ha completato la fase progettuale dell’imponente piano asfaltature da 1 milione 800 mila euro annunciato nei mesi scorsi, che prevede interventi su 30 strade cittadine.

Il progetto, già annunciato in sede di presentazione del piano delle opere, sarà realizzato progressivamente nel corso del 2010 e riguarderà le seguenti vie: Cividina, Quarto, San Paolo, Forni di Sotto, Mantica, Cosattini, Largo dei Pecile, Zanon, Marinoni, Bariglaria, Liguria, Bologna, Cividale, Pola, Valcellina, Riccardo di Giusto, del Bon, Bezzecca, Cormor Alto, Martignacco, Milano, Bergamo, Sesto in Sylvis, dei Carlini, Baldasseria Media, Lumignacco, Catania, Cussignacco. In questo elenco di opere rientra anche la risistemazione delle piste ciclabili di viale Trieste e via Renati.

“Organizzeremo i lavori cercando di ridurre al minimo i disagi alla circolazione – spiega l’assessore alla Mobilità Enrico Pizza –. È evidente però che la portata dell’investimento non potrà che interessare l’intera città per diversi mesi. Del resto la sistemazione delle strade cittadine è una priorità per questa amministrazione e lo dimostra con un investimento senza precedenti nella storia della città”. Alle vie contenute nel maxi-piano si aggiungono poi sei strade oggetto di specifici interventi di riqualificazione: via Longarone, via dei Tre Galli, via Cormor Basso, via Savona, via Saluzzo e il tratto iniziale di via San Rocco. Ulteriori strade saranno interessate da lavori di manutenzione nel corso del 2010. “Nell’ambito di queste opere interverremo introducendo elementi in grado di far rispettare i limiti di velocità – afferma Pizza – come attraversamenti pedonali e rampe di pendenza. Si tratta di soluzioni molto richieste dai residenti, come per esempio nel caso di via Baldassaria Bassa e via Lumignacco”.

Nel piano, che dovrebbe scattare entro settembre, rientrano inoltre interventi minori di miglioramento della sicurezza stradale, agendo soprattutto sugli attraversamenti pedonali, gli stalli delle fermate dell’autobus, le fasce d’arresto, i rallentatori ottici e le frecce direzionali. “Alle risorse del maxi-piano – sottolinea Pizza – si aggiunge inoltre 1 milione di euro per interventi di risistemazione e costruzione di nuovi marciapiedi che verranno cantierati a breve e conclusi nei prossimi mesi”. L’elenco di strade sulle quali intervenire è stato preventivamente concordato con i dieci delegati di quartiere, che hanno raccolto le esigenze e i pareri direttamente dalla cittadinanza e aperto un confronto in assessorato e con gli uffici della Viabilità sulla valutazione tecnica dello stato di necessità e fattibilità. “Il piano raccoglie proprio le istanze e le richieste dei cittadini, a dimostrazione dell’attenzione dell’amministrazione nei confronti sia del centro sia delle periferie – sottolinea Pizza –. Per questo vorrei anche ringraziare tutti i consiglieri delegati per l’attività di ascolto e di coordinamento svolta sul territorio. In un momento di crisi economica come quello che stiamo vivendo, questo programma di interventi ha anche un valore di sostegno al rilancio economico del territorio”.